Quantcast

Cambio di programma: sarà Eugenio Finardi ad aprire il festival gratuito 20Eventi

Più informazioni su

PIOMBINO – Francesco De Gregori posticipa la sua partecipazione al Festival 20Eventi, un’altra icona della musica d’autore italiana aprirà la manifestazione giovedì 8 luglio insieme ad artisti internazionali: Eugenio Finardi sarà l’ospite speciale della serata di inaugurazione della stagione estiva piombinese.

Per sopraggiunti motivi organizzativi e produttivi del tour, l’azienda Friends&Partners comunica che “la partecipazione straordinaria di Francesco De Gregori all’evento previsto a Piombino l’8 luglio non potrà tenersi, insieme all’amministrazione comunale stiamo riprogrammando una data per recuperare la serata all’interno del Festival 20Eventi che sarà comunicata appena possibile”.

“Grazie alla sinergia con il Festival “Storie di cortile” – commenta il vicesindaco Giuliano Parodi – ci siamo subito attivati per partire alla grande con la seconda edizione del festival e non perdere la ghiotta occasione di avere sul palco Tony Garnier, il contrabbassista storico di Bob Dylan, in tournée con Tom Chacon: giovedì 8 luglio avremo “It’s about US – l’America rock” che vedrà sul palco, oltre a Luigi Grechi De Gregori, Eugenio Finardi come ospite d’eccezione”.

It’s about US, ovvero l’America sognata, l’America cantata da tre grandi interpreti che hanno un filo diretto con gli USA: Tom Chacon e Tony Garnier per nazionalità, Luigi Grechi che scopre Bob Dylan e inizia il suo percorso, con il fratello, come cantautore ispirato dalle ballate del genio del Minnesota, ed Eugenio Finardi, figlio di Eloise Degenring, cantante ed insegnante lirica statunitense trasferitasi poi a Milano.

Finardi trascorse la sua adolescenza tra Milano e Boston, dove studiò l’inglese e il teatro filodrammatico, ottenendo il doppio passaporto italo-statunitense. Sul finire degli anni sessanta decise di restare in italia (e per questa decisione scriverà il brano “Dolce Italia”), muovendosi nelle scene del rock milanese.

Musicista e poeta della canzone italiana Eugenio Finardi ha attraverso varie epoche, dagli anni sessanta fino a giorni nostri, componendo successi straordinari colonna sonora di intere generazioni: da “La musica ribelle” a “Erxtraterrestre”, da “Amami Lara” a “Se Dio fosse uno di noi” passando da “Dolce Italia” e da “La forza dell’amore”.

Artista eclettico con una cifra personale, vanta nella sua lunga carriera numerose collaborazione con i migliori artisti italiani: da Grazia di Michele a Fabio Concato, Roberto Vecchioni, Afterhours, Claudio Baglioni, Elio e le storie tese e molti altri.

“Il festival si presenta al pubblico nel 2021 con un concerto di valore internazionale unico nel suo genere – conclude Giuliano Parodi – che ci farà sognare e ci trasporterà in un viaggio nel tempo e nello spazio: dal sogno Americano alle migliori storie italiane. Questo è solo un antipasto di un Festival che sarà presentato nella sua interezza tra pochi giorni e che vuol proiettare Piombino e la sua location tra i luoghi magici dove fare arte e cultura per tutti”.

Appuntamento giovedì 8 luglio alle 21.45 a Piombino, piazzale d’alaggio (Porticciolo di marina), ingresso libero. Per info e prenotazioni: www.eventipiombino.it

Più informazioni su

Commenti