Quantcast

Spiagge sicure: saranno 39 le torrette sulla costa. Parte il piano per l’estate 

GROSSETO – Al via da oggi e fino al 15 settembre il Piano collettivo di salvataggio 2021, che prevede 39 torrette posizionate sulla spiaggia tra Marina, Principina a Mare e Marina di Alberese con servizio di assistenza dalle 9 alle 19.

Quest’anno, inoltre, viene aggiunta un’ulteriore torretta nell’area di Fiumara, non di proprietà comunale, grazie all’accordo tra l’associazione balneari Grosseto e il concessionario demaniale marittimo La Mia Fiumara.

Delle 39 torrette comunali, cinque sono gestite direttamente dalla società affidataria della gara Grosseto sport insieme. Al momento due torrette sono prive di assistenza a causa della carenza di personale, un problema a livello nazionale che riguarda anche altri Comuni costieri, ma l’amministrazione è al lavoro per risolverlo il prima possibile.

A occuparsi di gestire il Piano è l’associazione balneari Grosseto, con la collaborazione dei concessionari demaniali marittimi, dell’ente Parco della Maremma, dell’autorità marittima e dell’ufficio circondariale marittimo di Porto Santo Stefano tramite la delegazione di spiaggia di Marina di Grosseto.
L’associazione Balneari, in più, ha realizzato e messo in opera parte della nuova cartellonistica di segnalazione e informazioni agli utenti.

Piano salvataggio collettivo

Ogni postazione è dotata di binocolo, megafono, pinne, bandiere gialle e rosse da issarsi all’occorrenza, pannello con gli orari di balneazione e avvisi ai bagnanti, copia dell’ordinanza di sicurezza, schede rilevazione incidenti in mare e sull’arenile, cavo di salvataggio, natante, salvagente, materiale di primo soccorso.

Confermato anche per quest’anno l’allestimento del punto di primo soccorso in piazzale Tirreno a Principina a Mare, grazie all’affidamento del servizio al comitato della Croce Rossa, con un container dotato delle attrezzature necessarie, tra cui un defibrillatore semiautomatico.

Il settore Polizia Municipale e sicurezza dell’ente organizzerà turni di vigilanza lungo la spiaggia. Il servizio di controllo è finalizzato a prevenire comportamenti illeciti o pericolosi, al mantenimento del rispetto delle disposizioni contenute nelle ordinanze e nei regolamenti, con particolare riferimento alla modalità di permanenza in spiaggia e in acqua, all’accesso ai cani accompagnati dal proprietario e all’area destinata ai cani, alla tutela dell’ambiente e all’esercizio dell’attività di commercio itinerante.

“Il Piano di salvataggio – commentano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore al demanio, Riccardo Megale – è uno strumento fondamentale per organizzare un programma organico per la vigilanza e la sicurezza in spiaggia e per il corretto utilizzo dell’arenile, in considerazione del consistente flusso turistico sulla nostra costa. Puntiamo a garantire qualità dei servizi e salvaguardia dell’ambiente, come del resto è testimoniato dal riconoscimento della Bandiera Blu da parte della Fee. Il Piano collettivo di salvataggio è uno dei punti di forza della nostra offerta turistica, grazie anche alla sinergia con altri soggetti pubblici e privati, volta a garantire massima sicurezza per cittadini e turisti e a valorizzare l’immagine del nostro territorio, con la conseguente ricaduta positiva su vari settori dell’economia locale. Ringraziamo l’associazione balneari Grosseto per l’impegno e la collaborazione e tutti coloro che anche quest’anno ci consentono di garantire questo importante servizio».

Commenti