Quantcast

Menta e Rosmarino: i rimedi naturali per i nostri amici a quattro zampe

Più informazioni su

GROSSETO – Se i rimedi naturali sono adatti e da integrare sempre nella nostra vita per stare bene, perché non usarli anche per i nostri amici pelosoni? Ormai sono poche le famiglie che non hanno una bestiolina in casa, io per esempio ho due micioni, Basilio e Iolanda e i miei genitori hanno un barboncino di nome Dante. Anche loro come noi soffrono di piccole patologie, o magari riportano ipersensibilizzazioni ai prodotti chimici per la detersione o agli anti pulci che in questo periodo li dovrebbero difendere nelle loro passeggiate fuori dai parassiti.

Vediamo un po’ di stilare un piccolo decalogo da tenere in considerazione per loro al bisogno:

CURCUMA: uno degli antinfiammatori molto usati dai veterinari, la cui potenza riesce di gran lunga a superare anche quella degli antinfiammatori; la sua attività nel fegato e nella cistifellea è molto utile nei casi di calcolosi biliare.

SPIRULINA: si fa prima a dire cosa non ha la spirulina fra le sue proprietà antiossidanti, e vitaminiche. Nei casi di diete ipocaloriche risulta ottimo come supporto di aminoacidi e proteine, completando le carenze nutrizionali degli alimenti a basso contenuto calorico, utile nei casi di mal nutrizione del cane anche per contrastare l’anemia.

PROPOLI: antibiotico naturale senza avere effetti collaterali, impedisce la duplicazione dei batteri, agisce anche contro funghi e virus vari nelle varie affezioni anche gengivali.

RIBES NERO O NIGRUM: è utile nei processi infiammatori e in caso di allergie, viene considerato una sorta di cortisone naturale.

I SEMI DI PSILLIO: le mucillagini dello psillio non appena entrano in contatto con l’acqua formano un gel voluminoso, e questo gel facilità l’evacuazione delle feci in caso di stitichezza, se invece le mucillaggini si provano nell’acqua assolvono una funzione contraria così ingerite nei casi di diarrea assorbono liquidi in eccesso.

FARINA D’AVENA: i nutrienti presenti nella farina d’avena come proteine, vitamine del gruppo B, rame, zinco, selenio, acidi grassi Omega 3 supportano anche la salute della pelle. Io sono solita consigliare degli impacchi di farina, acqua e olio di tea tree strofìnando delicatamente la zona arrossata e poi risciacquare.

Nell’armadietto del nostro pelosone io aggiungerei anche qualche altro olio essenziale utile per scacciare gli insetti o che sia sgradito a pulci e zecche. Se volete potete provare a fare uno spray fai da te tutto naturale.

Vi consiglio di prendere come base un oleolito di lavanda o dell’olio di mandorle circa 250 ml, che faranno da base o veicolante per i nostri oli essenziali che non possiamo utilizzare puri. Aggiungete 6 gocce di olio essenziale di tea tree, 4 gocce di citronella, 4 gocce di geranio, 6 gocce di eucalipto e 10 di olio essenziale di lavanda. Agitate bene il composto e 1 o 2 volte a settimana provate a passarlo lungo il manto asciutto del cane andando contro pelo con una pezza di cotone.

Essendo un prodotto naturale, non permane nel pelo e nella pelle dell’animale come molti prodotti chimici. Provate a farlo e applicarlo proprio ora per le sue corse nei prati per tenere lontano zecche e pulci.

Potete scrivermi per qualsiasi richiesta d’informazioni più dettagliata a mentaerosmarino.serena@gmail.com

Vi aspetto domenica prossima per la puntata dedicata al solstizio d’estate.

A questo LINK le vecchie puntate di Menta e Rosmarino

VI CONSIGLIAMO: di non andare a raccogliere le piante in natura per non rischiare errori, e di affidarvi sempre al vostro erborista di fiducia. Quelli che vi proponiamo non sono consigli medici, quindi, specie per patologie specifiche, fate sempre riferimento al vostro medico curante prima di assumere qualunque prodotto.  

*L’autrice Serena Remi, nata a Gavorrano, da 28 anni lavora nel settore del benessere come erborista e venditore al dettaglio di prodotti a scopo salutistico.

Più informazioni su

Commenti