Quantcast

Conti: «No a slogan elettorali, si lavori insieme per rilanciare l’economia del territorio»

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – “Quanto sta accadendo nella politica a livello nazionale deve insegnarci che ci sono momenti in cui le polemiche devono essere messe da parte e, con il contributo di tutte le forze politiche, si devono trovare le giuste soluzioni per rilanciare l’offerta turistica e tutta l’economia castiglionese”, afferma il coordinatore di Italia Viva Castiglione della Pescaia Giuseppe Conti.

“Ci sarà tempo per capire le motivazioni di eventuali ritardi nei lavori – prosegue – e se tali problematiche contribuiranno o meno a mettere a repentaglio la stagione turistica 2021 appena iniziata e quali correttivi organizzativi potranno e dovranno essere adottati in futuro.

I tanti operatori turistici legati all’economia del mare e non solo, già fortemente provati dalle restrizioni covid, adesso attendono una risposta concreta da parte di chi, a vario titolo e con ruoli diversi, è chiamato ad amministrare un Comune.

Anche l’imminente campagna elettorale per le prossime amministrative non diventi uno strumento di critica di parte, ciò non gioverebbe in primis al territorio. Utilizziamo questo momento di confronto elettorale in modo costruttivo per migliorare il presente e pianificare il futuro senza amplificare le tante difficoltà dovute a oltre un anno di pandemia.

Italia Viva chiede a tutti i partiti di formulare proposte e confrontarsi su tematiche reali che rappresentino una scommessa per i prossimi 10 anni, quali l’allungamento della stagione turistica, ad oggi l’unico obbiettivo strategico possibile in grado di rilanciare il nostro territorio. Spesso si sente parlare della tanto decantata destagionalizzazione, ma si può destagionalizzare un qualcosa che già di per sé, a Castiglione della Pescaia, è un fenomeno prevalentemente stagionale?

Il valore aggiunto lo darà poi la capacità di essere attrattivi verso il mercato turistico fuori stagione e su questo la politica può e deve svolgere un ruolo determinante nel creare le giuste condizioni strutturali, culturali, sociali ed economiche.

Gli altri partiti su questi ed altri argomenti cosa ne pensano? Quali sono le loro proposte in merito che vadano ben oltre le classiche frasi di circostanza?

Abbiamo la possibilità di utilizzare la campagna elettorale come occasione di crescita e di pianificazione dello sviluppo futuro di un intero territorio e della sua comunità, sempre che le varie forze politiche in campo preferiscano impegnarsi nella sola sponsorizzazione politica di parte e negli ormai consueti e vecchi slogan preelettorali”, conclude Conti.

 

Commenti