Quantcast

Nasce l’oasi delle api: così si tutelano le preziose operaie del miele

Più informazioni su

PIOMBINO – Sarà inaugurata martedì 15 giugno alle 18 a Punta Falcone l’Oasi delle api, un’area verde distante dalla strada dedicata alla tutela dei preziosi insetti e delle arnie. Lo spazio verrà curato da una specifica figura denominata “Custode delle Api”, che si occuperà della pulizia, della gestione e del controllo dell’oasi. L’iniziativa fa parte del progetto nazionale “Oasi delle api – Saving Bees” promosso dal Soroptimist International d’Italia in collaborazione con il Comune di Piombino, che ha concesso la superficie. All’inaugurazione saranno presenti il sindaco Francesco Ferrari, l’assessore all’Ambiente Carla Bezzini, la presidente del Club Soroptimist Piombino Maria Gestri e Simona Capotosti, che si prenderà cura dell’oasi.

“Le api ricoprono un ruolo fondamentale per la sopravvivenza dell’ecosistema, – ha detto l’assessore Carla Bezzini -, sia a livello alimentare che ambientale. Le attività dell’uomo stanno mettendo sempre più a rischio la riproduzione di questi insetti, pertanto abbiamo voluto sposare il progetto di Soroptimist. Grazie a questa associazione e a Simona Capotosti, che si occuperà della gestione dell’oasi, contribuiremo a realizzare questa importante realtà che favorirà la ripopolazione delle api. L’impollinazione incrociata sta alla base della biodiversità ed è essenziale per lo sviluppo di fiori e piante da cui deriva oltre il 70% della nostra produzione alimentare”.

Il progetto prevede l’installazione di una recinzione e di un’arnia didattica che consentirà la partecipazione delle scuole primarie e secondarie con l’obiettivo di informare e sensibilizzare i più piccoli riguardo l’importante ruolo che le api ricoprono nel nostro ecosistema. Saranno coinvolti anche centri universitari e centri di ricerca al fine di individuare le corrette strategie e i rimedi per combattere i parassiti delle api e proteggere questi importantissimi insetti.

“L’Oasi delle Api è il Progetto scelto dal Soroptimist International d’Italia per celebrare il Centenario dalla sua fondazione – spiega Maria Gestri, presidente del Club Soroptimist Piombino – in ricordo di come, nell’ormai lontano 1921 in California, le socie dell’associazione si impegnarono attivamente per salvare dall’abbattimento un bosco di sequoie secolari che esiste ancora oggi. Quindi quale progetto migliore di questo, che unisce i temi della Sostenibilità Ambientale, della Biodiversità e della Protezione di questi meravigliosi e indispensabili insetti. Il 20 maggio scorso il mondo ha celebrato la quarta giornata mondiale delle Api, voluta dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza, per il nostro futuro, degli insetti impollinatori, da cui dipendono oltre 170.000 specie vegetali. Purtroppo la popolazione delle api è diminuita, negli ultimi 30 anni, di circa il 40%, ed ecco che la creazione di questo tipo di Oasi da parte degli oltre 150 club italiani del Soroptimist potrà sicuramente aiutare a ripristinare gli Ecosistemi, filo conduttore della Giornata mondiale dell’Ambiente celebrata il 5 giugno scorso. Ringraziamo caldamente l’Amministrazione Comunale che ha prontamente aderito alle nostre proposte, un ringraziamento particolare all’Assessore Carla Bezzini che ci è stata vicino durante tutta la realizzazione, e naturalmente alla nostra Custode delle Api Simona Capotosti.”

Più informazioni su

Commenti