Quantcast

La Regione premia gli stabilimenti “green”. Al via il concorso “Lido sostenibile”

FIRENZE – Prende il via il concorso “Lido sostenibile 2021”, rivolto agli operatori balneari toscani, al fine di valorizzare le buone pratiche di eco-compatibilità adottate per tutelare l’ambiente e in particolare l’ecosistema costiero.

L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto “Toscana Plastic Free” nato grazie al protocollo d’intesa – siglato a dicembre del 2019 – tra Consiglio regionale e Toscana Promozione Turistica, e che si sta sviluppando attraverso le campagne di sensibilizzazione e informazione sulla sostenibilità promosse dalla Regione.

Le azioni di promozione del progetto “ Toscana Plastic Free” abbracciano un’ampia platea di interlocutori, sono orientate alla riduzione e al riciclo della plastica nell’ambiente e riguardano le scuole, le comunità locali, gli stabilimenti balneari e i turisti per qualificare la destinazione Toscana come sostenibile attraverso buone pratiche green.

Il concorso ”Lido sostenibile 2021” è rivolto agli operatori balneari impegnati in azioni volte a ridurre l’impatto ambientale contribuendo in modo attivo alla tutela della costa e del mare, stabilendo un legame con il territorio in cui operano, diventando così un importante riferimento per la sua promozione e valorizzazione. Tutte azioni che si inseriscono in un più ampio progetto di sostenibilità turistica per raggiungere l’obiettivo di un sistema virtuoso di livello internazionale, per la riorganizzazione dell’offerta secondo gli obiettivi dell’Agenda definita dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

«Questa iniziativa è uno stimolo a fare ancora di più sulla strada della sostenibilità e della cultura green – commenta Leonardo Marras, assessore al turismo della Regione Toscana -. La ricerca di mete rispettose dell’ambiente è sempre più gettonata dai visitatori, che sono molto attenti e scelgono dove soggiornare in base a requisiti ben precisi. Con la nostra campagna di promozione turistica abbiamo messo al centro la potenzialità della Toscana, anche, da questo punto di vista, e azioni come il concorso Lido sostenibile sono importanti per incentivare tutti, sia i gestori che i fruitori, a fare la propria parte nella via verso la sostenibilità ambientale».

«Premiare i comportamenti virtuosi è uno degli strumenti più efficaci per cambiare la cultura delle persone e in questo caso per disincentivare l’utilizzo di plastiche monouso – spiega Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio regionale della Toscana. Questo è l’obiettivo che ci siamo dati oramai due anni fa quando abbiamo dato vita al progetto Plastic Free in tutta la Toscana e adesso che si apre la stagione estiva vogliamo ribadire con forza questa necessità: il litorale della nostra regione è straordinario e siamo convinti che, col contributo di tutti a partire proprio dai balneari, potrà diventare sempre più anche eco-sostenibile».

Dalla consapevolezza di quanto oggi questa sostenibilità sia un valore aggiunto da sostenere, valorizzare e comunicare nasce quindi l’idea del concorso, partecipare è semplice: basta compilare on line, entro il 30 giugno, un form di autovalutazione su 9 sezioni (gestione rifiuti, energia, acqua, alimentazione e gastronomia, acquisti verdi, mobilità, accessibilità, promozione del territorio, attività di ripristino/tutela/valorizzazione ambientale).

Il concorso prevede l’assegnazione di 3 premi in prodotti eco-compatibili del valore di: euro 2000 al primo classificato, euro 1500 al secondo classificato e euro 1000 al terzo classificato.

Il premio sarà consegnato nel corso della stagione estiva 2021.

Tutti i dettagli, il modulo di partecipazione e i contatti nel Regolamento scaricabile al seguente link: https://drive.google.com/file/d/1LhKDBQF-HgjI41oiBu_fcJxgjetjKy1n/view?usp=sharing

 

 

Commenti