Quantcast

Focolaio Arcidosso: «Quarantena viene fatta rispettare. Domani nuovo screening»

Più informazioni su

ARCIDOSSO – Nonostante l’aumento dei casi di positivi al Covid 19 registrato tra ieri ed oggi nel Comune di Arcidosso, l’analisi dei dati conferma che il focolaio è circoscritto alla sola comunità dei braccianti agricoli di origine bengalese e pertanto la situazione è sotto controllo. E’ quanto emerso questa mattina in Prefettura nell’incontro di coordinamento e verifica delle azioni messe in campo per contenere il focolaio nel comune di Arcidosso a cui hanno partecipato i comandi dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Questore, la ASL, la Provincia di Grosseto ed i Sindaci di Arcidosso e Castel del Piano.

“I nuovi casi registrati si riferiscono tutti a conviventi di casi noti e dimostra quindi che il fenomeno virale è circoscritto e ben individuato. Sono stati eseguiti numerosi tamponi, cosa questa che se dà una parte ha fatto aumentare il numero di positivi, dall’altra ha evidenziato che si tratta di casi circoscrivibili allo stesso focolaio” spiega il Sindaco Jacopo Marini. “Inoltre i controlli sul rispetto delle quarantane proseguono a tappeto, sia presso il domicilio dei contagiati ma anche in Paese e sui mezzi di trasporto. I controlli eseguiti dai Carabinieri e Polizia Municipale, con una media di 70/80 persone verificate al giorno, hanno dimostrato che tutte le persone sono risultate in regola e, in particolare, quelle controllate in paese – in particolare sui pulmini – non aveva ricevuto un provvedimento di quarantena. E’ evidente che non bisogna abbassare la guardia e ovviamente questi numeri continuano a preoccuparci, ma riscontro anche che le nostre raccomandazioni sul rispetto delle norme vengono assolutamente rispettate cosa questa che ci fa ben sperare. Per questi motivi, insieme alla Regione e alla Prefettura è stato deciso di non istituire la zona rossa”.

Nella giornata di domani, sabato, è organizzato un ulteriore screening presso lo Stadio comunale di Arcidosso, rivolto nuovamente alla comunità dei braccianti agricoli, residenti non solo ad Arcidosso ma anche di Castel del Piano, che vedrà coinvolti coloro che erano rimasti esclusi dalla precedente campagna della scorsa settimana.

Più informazioni su

Commenti