Quantcast

#amministrative2021: Fratelli d’Italia presenta il suo simbolo e la nuova classe dirigente

GROSSETO – Stamani sono stati presentati i quadri dirigenziali di Fratelli d’Italia della Provincia di Grosseto. Durante il corso della conferenza è stata illustrata l’impostazione della campagna elettorale per le prossime amministrative a Grosseto, Orbetello, Castiglione della Pescaia, Scansano, Roccalbegna e Capalbio. Presentato anche il simbolo che verrà apposto sulla scheda elettorale a Grosseto a sostegno del sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

“Con il mese di giugno ci avviciniamo ad un momento molto importante per il nostro partito sia a Grosseto che in provincia, che è rappresentato dalle prossime amministrative per il rinnovo di sindaci e amministratori, che presumibilmente si terranno tra fine settembre e inizio ottobre. Nel simbolo che presentiamo a Grosseto, quello tradizionale del partito, all’interno abbiamo inserito il nome Vivarelli Colonna. Questa è l’ennesima riprova di quanto Fratelli d’Italia sostiene con forza la candidatura del sindaco uscente”, dicono Fabrizio Rossi, coordinatore regionale Toscana, e Bruno Ceccherini, responsabile provinciale di Fratelli d’Italia.

“Siamo un partito in forte crescita, sia in Italia che in tutta la nostra provincia – commenta Rossi –, che a Grosseto parte da un dato certo che è quello delle regionali di otto mesi fa. Un dato significativo e allo stesso modo importante, dove superammo il 21% dei consensi. Questo ci riempie d’orgoglio, ma al tempo stesso ci impone, oggi più che mai, moltissime responsabilità sia verso i nostri elettori sia verso tutti i cittadini grossetani”.

“Abbiamo fatto della coerenza, della serietà e dell’impegno politico, il nostro cavallo di battaglia – prosegue il coordinatore regionale – e su questo continueremo le nostre battaglie e porteremo avanti la nostra politica di destra in tutta la provincia di Grosseto”.

“Abbiamo rinnovato la classe dirigente di Fratelli d’Italia in tutta la provincia – spiega Bruno Ceccherini – con persone valide e preparate. Abbiamo tantissimi iscritti al nostro partito. In questi primi mesi del 2021 abbiamo superato ogni record numerico in provincia, e per questo motivo abbiamo deciso di ampliare in nostro organismo provinciale, con nuove persone che andranno a formare la nostra classe dirigente provinciale. A breve assegneremo anche i vari incarichi nei dipartimenti di settore”.

“Ci apprestiamo – conclude il responsabile provinciale di FdI – ad affrontare il prossimo futuro politico in provincia di Grosseto nel migliore dei modi. Una sfida importante, che sicuramente ci vedrà tra i protagonisti in questo territorio”.

Questi i nominativi che fanno parte de due coordinamenti:

Provinciale: Fabrizio Rossi, Bruno Ceccherini, Simona Petrucci, Andrea Guidoni, Francesca Pepi, Mara Ciarpi, Massimiliano Pepi (Grosseto), Mario Pellegrini (I. Giglio), Guendalina Amati (Arcidosso), Bruno Taliani (Batignano), Lorenzo Lauretano (Giovani), Luca Minucci, Gian Piero Joime, Ivan Poccia, Flavio Angioloni (Orbetello), Agostino Ottaviani, Danilo Baietti, Alessandra Mastri Flamini (Follonica), Giulio Tambelli, Mara Scotto (Monte Argentario), Giorgio Seri (Castiglione), Mirella Pastorelli (Magliano), Fabrizio Fabiano (Gavorrano), Salvatore Aurigemma, Paolo Raspanti (Scarlino), Daniele Puggio (Cinigiano), Diego Bui (Santa Fiora), Moreno Bellettini (Roccastrada), Manuel Ciarpi (Campagnatico), Francesco Bernardini (Manciano), Luciano Petrucci (Semproniano), Gian Luca Simonelli (Pitigliano), Maurizio Russo (Montieri), Raffaello Milani (ufficio elettorale), Franco Rossi (tesoriere).

Comunale: Bruno Ceccherini, Simona Petrucci, Fabrizio Rossi, Andrea Guidoni, Francesca Pepi, Deborah Coppola, Giusy Ariu, Alessandro Bracciali, Massimiliano Pepi, Vito Posa, Roberto Rocchi, Guglielmo Ristori, Dominico Donati, Sebastiano Daviddi, Giuseppe Monda, Lorenzo Lauretano, Valentina Spano, Simonetta Baccetti, Paola Paganucci, Franco Rossi, Margherita Mara Ciarpi, Aleandro Donati, Luca Vitale, Antonio Cava, Maria Cristina Rampiconi, Guendalina Mazzolai, Federico Agostini, Simonetta Fabbri, Emiliano Ponticelli, Vincenzo Botti, Giuseppino Cucinotta, Stefano Mazzi, Mario Chisci, Lorenzo Rossi, Raffaello Milani.

Commenti