Quantcast

Ti dice se il bimbo è all’asilo: l’app, attiva anche a Grosseto, diventa più smart

Più informazioni su

GROSSETO – Implementata la Bimbumbapp: l’app che migliora la comunicazione tra operatori e famiglie, attraverso varie funzionalità, su cui spicca la possibilità di prevenire casi di abbandono dei bambini in auto, proprio grazie al messaggio che – in caso di assenza – arriverà direttamente sul cellulare dei genitori.

I nidi d’infanzia riescono così a svolgere le attività burocratiche in modo più veloce e sicuro, I Comuni fanno affidamento su un’app in grado di gestire i servizi per l’infanzia in sicurezza per i bambini e per le loro famiglie, i genitori possono ricevere aggiornamenti in tempo reale sulle presenze e sulle attività del bambino, vedere foto, conoscere le attività svolte e molto altro.

La possibilità di mantenere sempre informate le famiglie sulle attività dei bambini non è solo un servizio ma un importante impegno che strutture ed enti possono prendersi nei confronti dei genitori che si fidano ed affidano i propri figli nelle mani degli educatori.

La spinta in questa direzione, di cui si è fatta carico la cooperativa sociale Giocolare, che gestisce parte dei servizi all’infanzia comunali, è arrivata dai genitori stessi ed è stata sviluppata dalla società AwTech srl del Polo tecnologico di Navacchio (PI) . Una spinta volta a migliorare il contatto, inteso come comunicazione e trasparenza, tra operatori, genitori e Comune stesso.

«Si tratta di innovazioni tecnologiche volte a migliorare ulteriormente il rapporto tra famiglie e gestori del servizio, andando anche a informare i genitori che per motivi lavorativi e di organizzazione non possono frequentare la struttura – spiega l’assessore ai servizi educativi Chiara Veltroni – Un aspetto che ci è piaciuto e che, con una semplice comunicazione, può andare a prevenire episodi di abbandono dei bambini in auto».

Ma le funzionalità di BimBumBapp sono anche altre e variano dalla gestione delle timbrature alle eventuali comunicazioni legate ai menù scolastici, fino ad arrivare alla realizzazione di una photogallery con le immagini delle attività svolte all’asilo.

L’ultima novità che è stata presentata è proprio il completamento del percorso di utilizzo dell’app, mentre fino ad adesso era utilizzata limitatamente all’appello per verificare la presenza dei bambini a scuola, oggi sono attive tutte le altre funzionalità come la gestione di tutte le comunicazioni tra famiglie e scuola e la possibilità di fare foto ai bambini.

«BimBumBApp è stata sviluppata dalla società AWTech srl del Polo tecnologico di Navacchio (PI) per rispondere alle direttive della regione Toscana che prevedono in tutti gli asili nido l’adozione di un sistema per comunicare ai genitori le assenze non giustificate, al fine di prevenire tragici incidenti. – commenta Caterina Bonechi responsabile sviluppo di AwTech – Ma l’applicazione non si limita solo a questo, attraverso l’app gli educatori possono comunicare  con le famiglie ed aggiornarle sui fatti salienti della giornata. Questo ha agevolato la comunicazione, soprattutto in occasione dell’emergenza sanitaria».

Più informazioni su

Commenti