Quantcast

#Bevisenzaplastica arriva a Castiglione: inaugurate tre cannelline di Adf nella scuola

Agli studenti 360 borracce

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – #Bevisenzaplastica, il progetto ideato da AdF e Fondazione CR Firenze per dare un supporto concreto ai giovani delle scuole del territorio grossetano, vede oggi (7 giugno) il taglio del nastro presso la Scuola media Via Kennedy a Castiglione della Pescaia, alla presenza del presidente di AdF Roberto Renai, del consigliere di amministrazione di Fondazione Cr Firenze Alfonso De Pietro, il sindaco del Comune di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani, del vice-sindaco Elena Nappi e della collaboratrice del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Orsini Angelo Salvatore Costarella, Laura Bozzi.

Oltre ai tre naturizzatori, sono state consegnate 360 borracce: gli studenti potranno così contribuire all’eliminazione della plastica grazie all’acqua fornita da AdF nelle scuole.

“Riempie di gioia riuscire a portare questo progetto sull’acqua a Castiglione della Pescaia – commenta il presidente AdF Roberto Renai – Ringrazio Fondazione CR Firenze per la proposta di co-partecipazione e la grande attenzione che hanno avuto nel valorizzare il territorio che serviamo. In questo comune AdF continua il suo percorso di miglioramento del servizio idrico integrato con le attività di manutenzione e di investimento in accordo con l’amministrazione comunale. In questo modo riusciamo a rispondere alle esigenze del territorio, dove quest’anno tra le varie azioni di sostegno che l’azienda porta avanti insieme all’amministrazione, spicca la collaborazione per il rilancio del nuovo impianto da Polo a Punta Ala”.

‘’L’ambiente e l’educazione dei giovani – dichiara il direttore generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori – sono temi che caratterizzeranno la nostra attività nei prossimi mesi considerando che il clima e le nuove sostenibilità riguardano tutti noi e soprattutto le future generazioni. L’acqua, in particolare, è una delle emergenze anche del nostro Paese che, rispetto a 50 anni fa, è povero di 5 miliardi di metrocubi di ‘oro blu’ come rilevato dall’Associazione nazionale consorzi di gestione e tutela del territorio. La situazione non è migliore a livello mondiale, come dimostra la Giornata mondiale dell’acqua che ogni anno a marzo viene promossa dalle Nazioni Unite. Questo bel progetto, che abbiamo già presentato a Grosseto e che promuoviamo oggi a Castiglione della Pescaia, vuole rilanciare l’attenzione su una problematica importante e siamo lieti di poterla rilanciare oggi con le scuole nuovamente frequentate dai ragazzi’’.

“Questa mattina abbiamo inaugurato tre naturizzatori di nuova concezione all’interno delle scuole – dicono soddisfatti Giancarlo Farnetani ed Elena Nappi, rispettivamente sindaco e vice con delega alle politiche ambientali del Comune di Castiglione della Pescaia – oltre a ringraziare la società Acquedotto del Fiora per l’importante investimento, ci vorremmo soffermare sull’attenzione che le nuove generazioni hanno da sempre nei confronti del risparmio dell’acqua, in linea con l’obbiettivo 6 dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, grazie ad una consistente diminuzione dei rifiuti plastici e la mitigazione dell’impatto ambientale”.

“Come amministrazione – aggiungono Farnetani e Nappi – abbiamo dimostrato da tempo una spiccata sensibilità nei confronti di questa tematica, fornendo i nostri plessi scolastici di impianti atti al risparmio idrico e alla riduzione della plastica, trasformando la cittadina costiera in un Comune #plasticfree. Siamo orgogliosi di contribuire alla formazione di una cultura ambientale fondamentale per la tutela ed il miglioramento dei luoghi in cui viviamo, insegnando e a preferire l’alta qualità dell’acqua che esce dal rubinetto”.

“Il nostro istituto investe energie e risorse per sensibilizzare gli studenti e favorire lo sviluppo di una coscienza civica e ambientale – sottolinea la collaboratrice del dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Orsini Angelo Salvatore Costarella, Laura Bozzi – Il perseguimento di questi obiettivi è possibile grazie alla stretta collaborazione con Comune, AdF e Fondazione Cr Firenze l’installazione dei naturizzatori per l’acqua rappresenta un ulteriore e importante passo per l’educazione degli studenti al rispetto e all’utilizzo consapevole dell’acqua”.

Il progetto prevede la consegna di oltre 2000 borracce e l’installazione di 14 impianti complessivi, tra casine dell’acqua e naturizzatori, nelle scuole secondarie di secondo grado a Grosseto (Agrario, Artistico, Scientifico/Classico e Polo Bianciardi sede centrale), e nelle scuole primarie e secondarie di primo grado a Isola del Giglio, Monte Argentario (Porto Santo Stefano e Porto Ercole) e a Manciano.

Tale importante intervento è in linea con quanto previsto nei goal n. 4, 11 e 12 dell’Agenda ONU 2030.

Commenti