Quantcast

Ristorazione, Confartigianato: «Riapertura anche all’interno, un passo verso la ripresa»

GROSSETO – I ristoranti, tra pochi giorni, riapriranno definitivamente anche all’interno. Il segretario generale di Confartigianato Mauro Ciani evidenzia: “Si tratta di un evento di grande importanza per i ristoratori, giunti al limite della sopravvivenza economica, per la gente, che non vedeva l’ora di riprendere, pur con tutte le cautele, la propria vita sociale e conviviale, e per le filiere del settore alimentare”.

Sull’argomento interviene anche il presidente Giovanni Lamioni, non solo come massimo esponente dell’associazione di categoria, ma anche come grande appassionato e valorizzatore delle produzioni locali. “In questi mesi – spiega – abbiamo lavorato fianco a fianco con i ristoratori, non solo per aiutarli e sostenerli durante le chiusure forzate, ma anche per programmare insieme la progressiva riapertura e il ritorno alla normalità”.

Lamioni e Ciani evidenziano quanto è stato fatto per garantire protocolli di sicurezza assolutamente sicuri, sia per i clienti che per il personale. “Nei ristoranti si può andare senza timore, lo dimostra il fatto che il numero di contagi sta continuando a scendere nonostante gli attuali vincoli. Inoltre – sostengono – non vi sono indicazioni particolari di eventuali focolai all’interno dei locali. I gestori sono formati in modo adeguato e attentissimi, nel loro stesso interesse, a rispettare e far rispettare le regole igieniche. I locali sono sottoposti a continue sanificazioni, le sale interne adeguatamente areate. Le stoviglie e i tavoli e vengono sanificati ad ogni cambio di avventori ed il personale è attento a garantire la massima igiene ed il rispetto delle regole .I clienti che torneranno a ritrovarsi attorno ai tavoli potranno provare di nuovo il piacere di intrattenersi con i propri cari ed i propri amici, potranno respirare di nuovo l’aria della libertà, stare insieme con sempre meno vincoli e dimenticare pian piano l’incubo della pandemia che, tutti ci auguriamo, si stia avviando verso la fine”.

Confartigianato lancia infine un appello ai consumatori: “Questa crisi ci ha fatto del male, a livello psicologico e a livello economico. Ha messo in ginocchio le imprese e molte di esse non si rialzeranno. Riteniamo che il consumatore consapevole, prediligendo a casa e al ristorante i prodotti del territorio e delle filiere locali, possa dare un contributo fondamentale al futuro della nostra terra e delle aziende che vi operano. Noi di Confartigianato per festeggiare in tutta sicurezza e nel pieno rispetto delle regole la riapertura dei locali anche all’interno, il primo di giugno andremo a pranzo con il presidente Giovanni Lamioni presso uno dei nostri ristoranti di Grosseto ed invitiamo tutta la cittadinanza ad unirsi a noi il primo di giugno per degustare le prelibatezze del territorio in uno dei tanti ottimi ristoranti della nostra provincia”.

Commenti