Quantcast

Otto chilometri di fibra ottica: banda larga a Capalbio. Indispensabile per le aziende

Con più di 8 chilometri di fibra ottica, un passo avanti nella comunicazione e nell’interazione per cittadini, studenti, turisti e imprese. Per attivare il servizio si può contattare il proprio gestore di fiducia.

GROSSETO – Si sono conclusi nel mese di febbraio nel territorio di Capalbio i lavori per l’attivazione dei servizi di banda ultralarga in fibra ottica e da qualche tempo, quindi, i cittadini possono usufruire di questo nuovo servizio. “Un risultato molto importante per il nostro territorio – spiega il vicesindaco Giuseppe Ranieri – che ha visto la collaborazione dell’amministrazione comunale con la Regione Toscana e Infratel Italia che, per effetto della convenzione tra il Mise e la Regione, si è occupata della progettazione dell’infrastruttura pubblica Nga in fibra ottica”. La rete, in fibra ottica Fttb (fiber to the building) è estendibile alla tipologia Ftth (fiber to the home) a Capalbio capoluogo e nelle frazioni Borgo Carige e Capalbio Scalo.

Sono stati realizzati di 8,352 km di nuova infrastruttura con posa di cavi in fibra ottica per una lunghezza totale di 31,010 km e una copertura in tecnologia Fttb di 1.708 unità immobiliari di cui attualmente sono in vendita 1.109 civici mentre le Unità immobiliari coperte in Fttc risultano 937.
Da qualche settimana, quindi, cittadini e imprese interessate ad attivare questo tipo di connessione possono rivolgersi al loro gestore telefonico o ad un operatore di loro fiducia e chiedere informazioni sull’attivazione della fibra presso la propria attivazione. Normalmente, il processo di delivery per la trasformazione in Ftth, è stimato in 60 giorni solari dalla data di ricezione dell’ordine cliente dall’operatore Tlc, al netto delle tempistiche di ottenimento dei permessi di scavo dagli enti proprietari delle strade.

“Si tratta di un servizio importante per le famiglie – dice Patrizia Puccini, assessore all’Istruzione – che potranno così avere connessioni più veloci e performanti e non incontrare più alcune delle difficoltà riscontrate quest’anno durante il periodo della didattica a distanza”. Inoltre, aggiunge l’assessore allo Sviluppo economico Gianfranco Chelini: “il servizio andrà a migliorare anche la gestione quotidiana delle attività delle imprese del territorio e potrà essere una risorsa anche per tutti coloro che vorranno risiede a Capalbio per svolgere qui la loro attività in telelavoro potranno farlo. Si tratta di un’opportunità importante per il nostro territorio, tanto apprezzato in estate, perché consente di prolungare la presenza di turisti e proprietari di seconde case anche oltre il periodo estivo”.

Tutti i dati sui comuni coinvolti nel Piano Banda Ultralarga sono consultabili nella dashboard aggiornata costantemente e pubblicata sul sito www.bandaultralarga.italia.it

Commenti