Quantcast

Il Museo di Vetulonia si veste di nuovo: logo e acronimo inediti per l’Isidoro Falchi

VETULONIA – Il protrarsi della pandemia da Covid-19 ha costituito una situazione fortemente negativa per molti settori, compreso quella della cultura e dei musei, che hanno dovuto affrontare mesi di chiusura al pubblico, una difficoltà che lo staff del Museo civico archeologico di Vetulonia (Castiglione della Pescaia) è riuscito tuttavia a trasformare in una preziosa opportunità, lavorando su nuovi progetti.

Museo Vetulonia (inviata da Comune)

«Sono state molte le iniziative online rivolte alla scoperta della collezione, del territorio e alle attività per i più piccoli – ricordano gli assessori Susanna Lorenzini e Walter Massetti, rispettivamente delegati alla Cultura e alla “valorizzazione di Vetulonia” – ed uno spazio importante è stato dedicato inoltre alla formazione del personale e a progetti di rinnovamento del percorso espositivo, dell’apparato delle didascalie e delle postazioni multimediali, progetti per la cui realizzazione il museo di piazza Vetluna ha partecipato, vincendoli, ad appositi bandi di finanziamento pubblici e privati».

«L’occasione di lavorare intensamente sulla propria collezione, sull’accessibilità totale e sulla comunicazione digitale dei propri contenuti – spiegano gli assessori – ha portato il Museo a riflettere ancora una volta, ma con occhi sempre nuovi, sulla propria identità e su come questa potesse essere comunicata efficacemente e immediatamente percepita e riconosciuta dal proprio pubblico, affezionato o futuro».

Da qui l’idea di “vestirsi di nuovo” partita dal direttore scientifico della struttura Simona Rafanelli, attraverso la scelta e la creazione di un logo e di un acronimo che, per la prima volta a distanza di oltre 20 anni dalla sua apertura, sintetizzino e rappresentino con forza l’identità del Museo Falchi e che saranno svelati al pubblico con una diretta online sulla pagina Facebook della struttura, giovedì 27 maggio a partire dalle ore 17.

«Lanceremo, di fronte al largo pubblico degli appassionati sostenitori del museo e dei suoi progetti – anticipano gli amministratori Lorenzini e Massetti – l’acronimo e il logo del museo, ispirato ad uno dei reperti simbolo della collezione e della storia di Vetulonia. Ginevra Niccolucci, presidente dell’Associazione culturale Prisma, e il collega Nicola Amico, designer del nuovo logo, ci racconteranno il percorso che dal reperto ha portato allo sviluppo del concept del logo e alla sua realizzazione. Nel giorno della ricorrenza dei 141 anni dalla riscoperta di Vetulonia da parte del medico condotto Isidoro Falchi, cui il museo è intitolato, ci muoveremo insieme verso la “scoperta” della nuova veste promozionale del Museo».

Commenti