Quantcast

Cascate del Mulino, Tradizione e futuro: «Il sindaco si rifiuta di inserire all’ordine del giorno la nostra mozione»

MANCIANO – “Mirco Morini, sarai ricordato come l’unico sindaco del Comune di Manciano che non ha avuto il coraggio di parlare pubblicamente sul tema delle Cascate del Mulino di Saturnia”, a dirlo i consiglieri di opposizione di Tradizione e futuro.

“La mancanza di rispetto che hai avuto nei confronto dei tuoi cittadini, non presentandoti all’assemblea pubblica convocata dagli operatori, è stato un gesto che rimarrà impresso nella memoria di ognuno di noi – proseguono -. Ma fuggire anche dal confronto democratico del Consiglio comunale crea una ferita profonda con l’istituzione che tu stesso rappresenti.

Le richieste poste dalla minoranza in merito alle Cascate del Mulino rappresentano le istanze di larga parte della popolazione e non portarle in discussione in Consiglio comunale è l’ennesimo schiaffo in faccia alla tua gente.

L’elaborazione di un piano di gestione emergenziale per salvare la stagione 2021 dovrebbe essere a cuore di tutti i consiglieri comunali di Manciano.

La retromarcia per non fare ulteriori danni al territorio, tramite la sospensione immediata del provvedimento di prenotazione online, andrebbe semplicemente formalizzata con un atto e diffusa anche all’esterno, invece di continuare con sproloqui autoreferenziali.

Inoltre ti avevamo sollecitato di fare uno sforzo e di convocare il consiglio comunale in uno spazio aperto o al cinema, per garantire una maggiore pubblicità della seduta.

Chiediamo quindi al sindaco Morini di inserire la mozione, come previsto dalla legge, nel consiglio comunale del 25 maggio, per porre rimedio a questo enorme scivolone, perché altrimenti sarebbe un gesto di natura antidemocratica, dei quali a Manciano non ne vogliamo più sentir parlare”, concludono dalla minoranza.

Commenti