Quantcast

L’opposizione: «Cinema chiuso da oltre 2 anni è in stato di abbandono, ma i cittadini pagano l’affitto»

Più informazioni su

MANCIANO – Il gruppo consiliare di minoranza Tradizione e Futuro ha protocollato una richiesta di sopralluogo al nuovo cinema moderno di Manciano visto che sono state segnalate dai cittadini finestre rotte nel versante che guarda via Circonvallazione Sud.

“L’immobile è in locazione al Comune – spiegano dall’opposizione – e, pur essendo chiuso ed inutilizzato da febbraio 2019, i contribuenti continuano a pagare l’affitto con le proprie tasse.

Dopo numerosi solleciti per riattivare il servizio di proiezione cinematografica, è stato suggerito al sindaco Mirco Morini di proporre all’azienda sanitaria quell’immobile per il centro di vaccinazione, così da scongiurare la sospensione di altre attività presenti sul territorio come quella sportiva nel palazzetto dello sport.

La decisione di non proporre il cinema per il servizio sanitario, mentre in altri comuni della Toscana sono state fatte valutazioni differenti, ci ha fatto venire alcuni dubbi, per questo abbiamo richiesto di visitare l’immobile per constatarne lo stato.

Domandiamo inoltre, all’assessore Valeria Bruni, i lavori di manutenzione sono stati eseguiti? La sostituzione delle finestre a chi spetta? Alla proprietà o al comune? E’ manutenzione straordinaria o ordinaria? I locali sono ad oggi agibili? Il proiettore e il server di proprietà comunale, necessari per svolgere il servizio cinematografico, sono stati messi a riparo dall’umidità per evitare un danneggiamento dell’apparecchiatura che ha un valore di circa 90mila euro?

Ci troviamo costretti a ribadire che l’affitto è stato corrisposto anche durante i lavori di manutenzione straordinaria, che si sono protratti da febbraio a novembre 2019. Non riusciamo quindi a capire perché l’immobile sembra presentarsi in uno stato di abbandono”, concludono da Tradizione e futuro.

Più informazioni su

Commenti