Quantcast

L’Università di Firenze avvia uno studio sul centro storico della città del Balestro

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Il Comune di Massa Marittima ha commissionato al Dipartimento di Architettura (DIDA) dell’Università degli Studi di Firenze uno studio del centro storico, finalizzato ad elaborare una successiva proposta di valorizzazione per migliorare la fruibilità e la mobilità tra parte alta (Cittanuova) e parte bassa (Cittavecchia). Nei giorni 17 e 18 maggio è iniziata la fase dei sopralluoghi e del rilievo digitale da parte dei ricercatori dell’Università.

“Massa Marittima è su due livelli – afferma il sindaco Marcello Giuntini –con questo studio vogliamo capire se è possibile e sostenibile economicamente metterli in comunicazione tra loro, anche attraverso dispositivi di risalita meccanizzata, per rendere più agevole la mobilità di cittadini e turisti fra Cittavecchia e Cittanuova. Lo studio ha questo tipo di finalità e lo consideriamo fondamentale in vista del Recovery Plan che prevede risorse per l’accessibilità dei borghi. Quando queste risorse saranno disponibili è importante essere pronti con un progetto già strutturato”.

“È evidente a tutti – prosegue il sindaco Marcello Giuntini – il valore straordinario del centro storico di Massa Marittima. Per questo ci siamo affidati ad uno staff di altissimo livello composto da docenti universitari per poter cogliere appieno le potenzialità di questo patrimonio, che sono enormi, sia dal punto di vista culturale che turistico. Questo è un progetto a cui teniamo molto per lasciare una eredità importante alla comunità di Massa Marittima alla fine del nostro mandato.”

Il progetto di ricerca è coordinato dai professori Maurizio De Vita e Giorgio Verdiani.

Le operazioni sul campo sono coordinate dal professor Giorgio Verdiani con la partecipazione dei borsisti di ricerca Stéphane Giraudeau e Alexia Charalambous e la laureanda Emma Giomini. Le strumentazioni in uso saranno una unità laser scanner 3D terrestre Z+F 5016 con portata complessiva di 360 metri e una unità drone ultraleggera per fotogrammetria aerea. Sarà inoltre eseguita una campagna di documentazione fotografica e di fotogrammetria terrestre con fotocamere digitali ad alta risoluzione.

La ricerca prevede la documentazione e l’indagine sui percorsi e l’accessibilità tra il centro urbano nell’area della Piazza Giuseppe Garibaldi (Cittavecchia) e l’area del Cassero dei Senesi e della torre del Candeliere (Cittanuova), favorendo una più efficace fruibilità per residenti e visitatori.

Le attività di indagine si concluderanno nel pomeriggio del 18 maggio. I primi esiti delle operazioni saranno condivisi con l’Ufficio Tecnico del Comune di Massa Marittima entro la fine del mese di maggio. La successiva elaborazione permetterà la creazione di una base accurata per lo studio delle potenzialità e criticità dell’aerea in analisi e delle possibili modalità di collegamento dei settori urbani al fine di trovare nuove, inedite soluzioni che sappiano coniugare la conoscenza più approfondita, la maggior valorizzazione culturale, l’accessibilità più estesa alle diverse parti ed ai diversi livelli di questa splendida realtà toscana.

Più informazioni su

Commenti