Quantcast

L’associazione Mutuo soccorso di Montepescali in visita al Capitano Ultimo

Più informazioni su

MONTEPESCALI – Una giornata ricca di emozioni quella vissuta domenica 16 maggio 2021 alla Tenuta la Mistica a Roma, con l’incontro tra il dinamico presidente della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Montepescali Gianluca d’Ascoli ed il “Capitano Ultimo” Sergio de Caprio, il carabiniere famoso soprattutto per aver arrestato Totò Riina nel 1993, oggi assessore all’ambiente della Regione Calabria» afferma la società Mutuo soccorso di Montepescali.

Il presidente d’Ascoli ha consegnato a Sergio de Caprio, tra l’altro socio onorario della Soms di Montepescali, i doni raccolti consistenti in generi alimentari destinati all’associazione volontari Capitano Ultimo, nonché una maglietta con il logo della Soms Montepescali personalizzata.

Non è mancata una visita alla struttura, dove quotidianamente si pratica il mutuo soccorso e dove tutte le attività sono realizzate dai volontari, dai ragazzi della Casa Famiglia, persone diversamente abili, tutte attività finalizzate al riscatto sociale ed economico di soggetti in difficoltà, come laboratori di pelletteria, erboristeria, l’orto sociale.

Il Capitano Ultimo ha ricordato come «praticare il mutuo soccorso è la battaglia fondamentale per questi anni che verranno, perché abbiamo dato per scontato una coesione e un amore che non si può dare per scontato mai, ma va riproposto e praticato ogni giorno nelle piccole cose».

Il Capitano ha voluto ringraziare per i doni ricevuti, ricordando le sue origini: «Per me è importante dare la mia testimonianza, dare conto alla Comunità di Montepescali, di Braccagni, della nostra Maremma, dove ho vissuto anni bellissimi in quella terra che ha radici nella civiltà contadina, che ha radici nel mutuo soccorso cattolico e operaio, che è il mondo in cui noi siamo nati, e vedere oggi che questi principi, questi valori, non sono morti, ci fa capire che alla fine dopo tanti anni, abbiamo vinto. Grazie».

«Una collaborazione fondata sulla condivisione di ideali quella con il Soms di Montepescali destinata a consolidarsi, che ricordiamo nasce il 1 febbraio 1884 e fino ad oggi ha cercato di mantenere i valori per cui era stata fondata. Il 4 ottobre 2019, dopo un lungo periodo di decadenza è stato eletto il nuovo Cda che vede presidente Gianluca d’Ascoli (tra l’altro divenuto recentemente presidente Nazionale delle Soms), vicepresidente Aldo Bacciarini, consiglieri Alessandro Maltinti e Mario Fiorilli» conclude l’associazione che ha invitato il capitano a venire a Montepescali.

Più informazioni su

Commenti