Quantcast

L’antenna della discordia: nasce il comitato per farla spostare

Più informazioni su

CASTELL’AZZARA – Un comitato per chiedere lo spostamento dell’antenna e la sua ricollocazione altrove. Il comitato per la tutela e la salvaguardia ambientale si è costituito a Castell’Azzara per volontà di un gruppo di cittadini.

La “salvaguardia del territorio nella sua integrità e naturalità” è l’obiettivo del neonato comitato. «Vogliamo vigilare sul corretto utilizzo delle risorse naturali del territorio. E farci portavoce di circa 700 firme raccolte (90% dei cittadini residenti) per dislocare l’antenna Wind3 dal colle di Castell’Azzara».

Il comitato ha già preso contatto con la Regione perché faccia da tramite con gli amministratori della Wind.

Il comitato è composto da Manuele Baffetti, Giancarlo Bellumori, Miria Cardini, Beatrice Gabbrielli, Marco Papalini, Marta Ronca e Marco Testi, ed è aperto a chiunque condivida i principi ispiratori del comitato.

Sabato mattina è stata organizzata una manifestazione proprio sotto il traliccio dell’antenna in località Poggetto per ribadire il no della comunità al luogo in cui l’antenna è stata posizionata.

Più informazioni su

Commenti