Quantcast

Amaddii: «Una sola corsa tra le Cascate e Poggio Murella è una presa in giro. Serve una navetta»

MANCIANO -“Mettere solo una corsa di andata e ritorno a 7 ore di distanza, per le Cascate del Mulino, rischia di essere l’ennesima presa in giro per la frazione di Poggio Murella!” così la consigliera comunale Eleonora Amaddii commenta la decisione dell’assessore al turismo Bruni.

Il gruppo consiliare di minoranza Tradizione e futuro “propone  da anni il servizio navetta per collegare le frazioni con il sito naturalistico e il parco termale, in modo da offrire un servizio ai turisti, promuovere la visita ai borghi e far lavorare le attività”.

“La decisione di istituire un servizio di mobilità nei finesettimana solo per un mese, per riparare la situazione disastrosa dei parcheggi nella valle di Saturnia e aver aggiunto una corsa alla frazione di Poggio Murella soltanto dopo le legittime richieste dei miei compaesani dimostra la totale mancanza di programmazione”.

“Inoltre con estremo rammarico mi trovo costretta a constatare che la frazione di Poggio Murella viene sempre lasciata indietro, in ogni scelta amministrativa della giunta Morini”. puntualizza Amaddii.

!Il museo della musica sta cascando letteralmente a pezzi, il taglio dell’erba e la pulizia del paese arrivano dopo le altre realtà, la segnaletica stradale è assente,  i progetti di riqualificazione del Castellum Aquarum non sono stati portati avanti e la strada di Marco Pantani necessiterebbe di un importante intervento di sistemazione strutturale visto il crescente flusso di ciclisti che la percorrono”.

“Fortunatamente la comunità di Poggio Murella fa il massimo per offrire un borgo gradevole e accogliente per la ripartenza anche senza l’aiuto dell’amministrazione comunale” conclude Tradizione e futuro.

Commenti