Quantcast

Nuovo hub vaccinale, la risposta del Comune: «Commedia becera, restiamo basiti dalle polemiche»

Più informazioni su

MANCIANO – “Rimaniamo basiti dalla polemica sulla sede del centro vaccinale da parte di Tradizione e Futuro, gruppo di minoranza in Consiglio comunale e del Pd mancianese”.

Queste le parole dell’amministrazione comunale di Manciano dopo “l’ennesimo attacco da parte della politica locale sull’hub vaccinale”. “Già lo scorso 21 marzo – spiega la Giunta Morini – eravamo stati attaccati da Tradizione e Futuro e dal Partito democratico, circolo di Manciano, per l’individuazione dei palazzetti dello sport di Manciano e di Marsiliana da adibire a centro vaccinale. L’Asl aveva ritenuto idoneo, in prima battuta, il palazzetto di Marsiliana e successivamente quello di Manciano perché quest’ultimo rispondeva ai requisiti fondamentali per un nuovo hub a servizio dei cittadini come una superficie di oltre 400 metri quadrati, la presenza di un parcheggio, bagni adeguati e accessibilità”.

“Avevamo già ampiamente risposto al vicesegretario del Pd e al gruppo di minoranza, il quale tra l’altro con una lettera protocollata al sindaco Morini aveva proposto i palazzetti dello sport, che è solo l’azienda sanitaria ad avere l’ultima parola sulla scelta della sede. Non possiamo più accettare un comportamento del genere da parte della politica locale già impegnata, evidentemente, a portare avanti una campagna elettorale anticipata, irrispettosa e nociva, giocando su temi importanti e delicati in un momento in cui la pandemia da Covid-19 la fa ancora da padrone. Il palazzetto dello sport a Manciano dà l’opportunità di vaccinare centinaia di persone che provengono dal comune di Manciano e che proverrebbero anche da altri comuni limitrofi e l’ultima uscita stampa di Pd e Tradizione Futuro ha offeso la nostra amministrazione e tutti i cittadini. Rispondiamo serenamente che non avremmo potuto proporre il cinema, in quanto il locale non ha i requisiti per un centro vaccinale”.

“No, noi non ci stiamo a questa becera commedia – si conclude la nota – Non ci stiamo ad ascoltare chi sta facendo un’anticipata e scorretta campagna elettorale che mette in evidenza la miopia politica del Partito democratico di Maciano, a discapito dei cittadini e dei più fragili. Noi vogliamo distinguerci in ogni modo da chi perde tempo, offende le istituzioni e la gente con queste uscite del tutto inopportune, dove il tragico evento pandemico e la salute pubblica dei cittadini dovrebbero prescindere dalle continue strumentalizzazioni politiche, nell’interesse di tutta la comunità”.

Più informazioni su

Commenti