Quantcast

Santa Fiora chiude il bilancio con un avanzo di un milione e mezzo di euro

SANTA FIORA – Nella seduta del 28 aprile il Consiglio comunale di Santa Fiora ha approvato il bilancio consuntivo. Il Comune chiude il rendiconto di gestione dell’esercizio 2020 con un avanzo di amministrazione di un milione e mezzo di euro, che togliendo la parte vincolata e gli accantonamenti, garantisce 652mila euro di avanzo libero, da poter destinare alla spesa per investimenti e alle spese straordinarie di parte corrente.

Il fondo di cassa al 31 dicembre 2020 è pari a 2milioni e 118mila euro; il conto economico evidenzia un risultato positivo pari a un milione e 685mila euro; lo stato patrimoniale registra un patrimonio netto di 25milioni e 185mila euro. Ammonta invece a 54mila euro il fondo pluriennale vincolato, destinato a finanziare le spese di parte corrente del 2021.

“I numeri di questo bilancio evidenziano il buono stato di salute dell’Ente – sottolinea il sindaco di Santa Fiora, Federico Balocchi – e consentono di guardare al futuro con ottimismo nonostante il difficile momento della pandemia. Sicuramente il nostro è un bilancio più che solido che non presenta criticità. Ringrazio l’area servizi finanziari per il lavoro svolto – in particolare Chiara Zacchini e Gina Bellini – che ci ha consentito di andare in approvazione con il rendiconto entro il termine del 30 aprile previsto inizialmente dalla normativa, e quindi con largo anticipo rispetto alla proroga al 31 maggio, che è stata concessa ai Comuni con il decreto legge proroghe del 29 aprile.”

“Dalla seconda metà di maggio – prosegue il sindaco – dopo la rendicontazione del fondone stanziato a favore dei Comuni per il contrasto al Covid-19, l’ufficio dovrà ricalcolare l’avanzo di amministrazione che al momento è pari a 652mila euro, ma non ci dovrebbero essere grandi oscillazioni. Si tratta di un avanzo importante che potremo destinare agli investimenti a partire dal prossimo mese, appena sarà chiusa la certificazione sul fondone prevista entro il 31 maggio. Intanto con la parte di risorse già destinata agli investimenti abbiamo deciso di finanziare la sistemazione dei termosifoni alle elementari (30mila euro); l’illuminazione di via Roma (25mila euro) e una parte della viabilità locale (50mila euro). Siamo, inoltre, in attesa di risposta su un importante finanziamento regionale su fondi statali, che ci consentirebbe di realizzare il secondo lotto del Museo civico di Santa Fiora e di coprire parte della spesa per gli allestimenti interni.”

 

Commenti