Quantcast

Passaporto vaccinale: i lettori dicono sì per i viaggi e i grandi eventi

No per negozi, ristoranti e uffici

Più informazioni su

GROSSETO – Il Coronavirus si è diffuso in ogni angolo del mondo e, dal primo momento, la scoperta di un vaccino efficace a contrastare la malattia è sembrata l’unica alternativa per tornare alla normalità. La campagna vaccinale è iniziata già da qualche mese e alcuni Paesi hanno già introdotto un certificato che attesta l’avvenuta immunizzazione: il passaporto vaccinale. Ma cosa pensano i maremmani?

Il 69,5% di coloro che hanno risposto al nostro Instapoll ritiene che sia giusto richiedere il passaporto vaccinale per viaggiare. In base ai risultati del sondaggio Ipos, la percentuale si alza di 10 punti a livello nazionale: il 79% degli italiani è d’accordo.

Per il 70% dei lettori il passaporto vaccinale rappresenta una misura efficace per rendere più sicuri i viaggi e i grandi eventi (In Italia, il 76% dei cittadini è d’accordo).

Il 69,6% di coloro che hanno partecipato al nostro sondaggio concorda sul fatto che i grandi luoghi pubblici (quali ad esempio stadi e spazi utilizzati per concerti) dovrebbero richiedere un passaporto vaccinale (in Italia, il 72% dei cittadini è d’accordo).

La percentuale si abbassa drasticamente se si parla di passaporto vaccinale per negozi, ristoranti e uffici: solo il 34,9% dei lettori è d’accordo, a fronte del 60% degli italiani in base ai dati Ipsos.

Più informazioni su

Commenti