Quantcast

1000 Miglia verso la Maremma, anche Massa Marittima si prepara

Più informazioni su

MASSA MARITTINA – Massa Marittima si prepara ad accogliere la trentanovesima edizione della 1000 Miglia con il corteo delle luccicanti auto storiche, che partiranno da Brescia il 16 giugno e passeranno dalla città del Balestro il 17 giugno, dirette verso Roma, giro di boa della seconda giornata di gara.

La manifestazione è stata ufficialmente presentata oggi in streaming dal Museo Mille Miglia di Brescia. Sono 375 in questa edizione le auto ammesse in gara oltre ad alcuni esemplari di particolare pregio iscritti in Lista Speciale e 200 i Comuni attraversati dalla competizione.

“Il Comune di Massa Marittima ha lavorato assiduamente in questi mesi per portare la 1000 Miglia in città – afferma il vicensindaco Maurizio Giovannetti – e siamo orgogliosi dell’accordo raggiunto con gli organizzatori e dell’obiettivo messo a segno. Adesso ci prepariamo ad accogliere al meglio l’evento il prossimo 17 giugno. La 1000 Miglia è considerata una delle gare più belle del mondo e sarà una importante vetrina internazionale per il nostro territorio”.

Quest’anno per la prima volta nella storia della 1000 Miglia rievocativa e riprendendo il senso antiorario di alcune edizioni della corsa di velocità disputata tra il 1927 e il 1957, il senso di marcia della gara sarà invertito.

Tra gli esemplari dallo straordinario valore storico e dall’intenso passato sportivo che figurano nell’ordine di partenza della 1000 Miglia 2021: due Bugatti Type 35 e cinque Bugatti Type 37; tre Maserati da corsa “ufficiali” della Casa del Tridente; undici Mercedes-Benz 300 SL, le famose “Ali di Gabbiano”, tra le quali c’è una versione prototipo che nel 1952 fu utilizzata dalla squadra ufficiale di Stoccarda per effettuare gli allenamenti lungo il tracciato di gara e per ultime, ma vittoriose nella prima edizione del 1927, sette O.M. 665 “Superba”, soprannome guadagnato grazie alle numerose vittorie.

La 1000 Miglia 2021 sarà inoltre caratterizzata dal tema “Crossing the future” che unisce la 1000 Miglia storica, all’epoca vetrina delle auto più innovative e tecnologiche, alla 1000 Miglia rievocativa che si propone lo stesso obiettivo, affiancando alle auto d’epoca quelle elettriche della 1000 Miglia green e moderne Supercar e Hypercar della 1000 Miglia Experience.

Più informazioni su

Commenti