Quantcast

Bandiera blu, Porto della Maremma: «Rispetto della natura è il nostro impegno»

MARINA DI GROSSETO – Sono 81 in tutta Italia le strutture – che potranno issare sul proprio pennone il prestigioso vessillo della Bandiera Blu 2021. Tra queste spicca il nome del Porto della Maremma che per 14 anni consecutivi si fregia di questo titolo, che meglio di ogni altra cosa dimostra l’amore e il rispetto per il mare che hanno avuto da sempre i vertici del porto , le maestranze e gli stessi fruitori, i diportisti.

“Sono davvero onorata e felice al tempo stesso – ha detto a caldo – Sabrina Lentini – Presidente della Marina di San Rocco la società che gestisce il Porto della Maremma, appena avuta la notizia del conferimento della Bandiera Blu 2021. Non a caso dal 2019 il porto e’ anche Plastic Free. Il nostro impegno per il rispetto della natura e’ sempre stato massimo, a tutela dell’immenso bene comune che è il mare. Sono orgogliosa di condividere con i miei collaboratori questo lusinghiero risultato, primi tra tutti gli ormeggiatori, una sorta di custodi del nostro specchio di mare, ma anche con tutti i nostri clienti”.

“Il riconoscimento della Bandiera Blu 2021 assegnato a 81 strutture portuali turistiche,7 in Toscana – dichiara Luciano Serra Presidente Assonat – è un importante risultato che rappresenta un segno di consolidamento e continuità dei marina premiati per qualità, sostenibilità e servizi rispetto ai 75 dello scorso anno”.

“Questo testimonia l’attenzione e la determinazione già avviata e sempre più presente nella portualità turistica che affina ogni anno strategie di gestione del territorio che esaltino un turismo eco-sostenibile. Questo – conclude Serra – è un momento fondamentale per contribuire alla ripresa della risorsa “Turismo” anche con la voce nautica, un volano dell’economia del territorio fondamentale , che nell’ambito del turismo del mare e delle acque interne con i marina, rappresenta per il diportismo un’avventura esperienziale unica per la scoperta delle bellezze costiere, ma anche dei paesaggi dell’entroterra, caratterizzati da storia, arte, cultura, artigianato locale e prodotti tipici”.

Commenti