Quantcast

Bandiere a mezz’asta per ricordare il Tenente Gino, ucciso dai nazifascisti 77 anni fa

GROSSETO – Bandiere mezz’asta alla caserma “Canzanelli”, sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Grosseto, già sede del distretto Militare di Grosseto, in occasione del 77esimo Anniversario della morte del tenente Luigi Canzanelli, noto anche come “tenente Gino”, caduto insieme al suo attendente, il soldato Giovanni Conti, il 7 maggio 1944, a seguito di un’imboscata tesa da un gruppo di nazifascisti, avvenuta a Scansano nei pressi della frazione Murci.

L’eroico gesto dell’Ufficiale, immolatosi per consentire ai commilitoni di ripararsi nella macchia e scampare all’imboscata, è valso il conferimento della Medaglia d’Argento al Valor Militare.

cc ricordano il tenente Gino 2021

Nella mattinata di oggi, come ogni anno agli inizi del mese di maggio, si è svolta a Murci la commemorazione degli eventi del ‘44, con la deposizione di una corona d’alloro presso il cippo monumentale, eretto nel 1946 a cura dell’Associazione Nazionale Combattenti, con il contributo della popolazione, a memoria dei caduti.

Commenti