Quantcast

Volontari puntellano la fonte della Lama. «Non la facciamo crollare»

ROCCASTRADA – «Alcuni giorni fa abbiamo puntellato il frontale della antica fonte della Lama, a Roccastrada, ma ciò non basta perché giornalmente inesorabilmente le radici delle piante che stanno crescendo all’interno e/o ai margini della fonte penetrando nella struttura la stanno demolendo» a dirlo, in una lettera inviata al sindaco Francesco Limatola è Canzio Papini.

«Per non vanificare sia il lavoro “dei ragazzi della Lama” di quattro anni fa, quello dei volontari di oggi, con il contributo di associazioni, aziende, attività di Roccastrada che hanno dato per il finanziamento al progetto di recupero è necessario un tuo intervento teso a mettere in programma una immediata (e periodica) pulizia dell’area».

Papini chiede anche a Limatola di firmare «la convenzione con l’architetto Marco Corridori, atto atteso da quasi un anno, per poi partire con gli atti successivi. Il progetto è già stato visionato dalla soprintendente ai beni storici della Regione Toscana per il quale ha espresso il suo apprezzamento ed il desiderio di visitare di persona il luogo».

«Può essere un momento favorevole per il nostro comune per chiedere il finanziamento dei lavori in progetto ed una ghiotta occasione per portarla a visitare la cripta di Giugnano, grande tesoro storico culturale e mi sia concesso anche per lo sviluppo turistico del nostro comune, anch’essa bisognosa di un rapido intervento di recupero».

Commenti