Quantcast

Pd attacca l’amministrazione: «Nuova campagna elettorale, vecchie promesse non realizzate»

"Rossi aveva promesso il nuovo Palasport già 5 anni fa, ora lo rilancia in vista delle elezioni"

GROSSETO – «In quell’autentico libro dei sogni che è il programma di mandato dell’amministrazione Vivarelli Colonna, un capitolo a parte merita l’impegno a realizzare un nuovo palasport multifunzionale. La promessa è contenuta nella parte dedicata allo sport ed è formulata così: “realizzare un moderno palazzetto dello sport”». Così il Pd grossetano, proseguendo nell’iniziativa pre-elettorale che ha come fine quello di “raccontare, smascherare, sottolineare, il grande bluff della giunta Vivarelli Colonna”, spiegano i dem.

«Probabilmente essa sarebbe finita nel dimenticatoio – proseguono dal Pd -, insieme alle altre promesse (da marinai) che disseminano il programma di Antonfrancesco Vivarelli Colonna, tra cui – solo per ricordarne alcune – l’arteria anulare intorno alla città, il wi-fi libero e gratuito in tutta la città, il punto di ristoro al Bastione Maiano, le cancellate in ferro battuto per chiudere le Mura…

Senonché, a rinnovarla con cadenza pressoché annuale, ci si è messo l’assessore allo Sport Fabrizio Rossi, che quanto a promesse non è secondo a nessuno.
E così quella del nuovo palasport è divenuta una sorta di novella dello stento che, se non ci fosse da arrabbiarsi, ci sarebbe da ridere per quanto l’assessore meloniano si è impegnato a prendere in giro i cittadini.

Ma procediamo con ordine.
E’ il novembre 2016, e nella sala del cinema The Space, gremita per l’occasione, si presentano le squadre della Gea Basket. L’assessore Rossi non vuol fare brutte figure e prende l’impegno solenne, di cui le cronache dei giorni successivi daranno conto: “L’amministrazione comunale è fermamente decisa a mettere a disposizione della città un impianto polivalente, nel quale potranno giocare le squadre di basket, pallavolo, hockey su pista e anche calcio a cinque”.

Del resto – tuona Rossi – “Grosseto non può continuare ad andare avanti con impianti che possono essere chiamati palazzetti, ma sono in fin dei conti delle palestre attrezzate”.

Passano 2 mesi e l’assessore rilancia. E’ il 3 gennaio 2017 e così dichiara alla stampa: “Il sogno cui dare concretezza in questi primi cinque anni resta quello di avviare la realizzazione di un nuovo grande palazzetto dello sport. Un luogo di aggregazione e confronto, adatto a più discipline e anche a ospitare concerti, manifestazioni”.

A giugno 2017, ospite d’onore della manifestazione Player of the year 2017, egli non può far a meno di ribadire l’impegno: “Il nostro obiettivo è quello di costruire un palazzetto dello sport da duemila posti multidisciplinare dove poter ospitare anche eventi, manifestazioni e concerti”.

Nel frattempo, però, alle parole non seguono i fatti; qualcuno – forse – comincia a dubitare delle tante promesse dell’assessore Rossi. Qualche società sportiva, nel settembre 2017, si lamenta delle cattive condizioni del vecchio palazzetto.

E’ allora che Rossi rassicura: “Forse qualcuno pensava che non fossi serio quando parlavo di fare un palazzetto dello sport nuovo…”.
Dopo circa due anni di silenzio, nel 2019 l’assessore allo sport rilancia il progetto: “Grosseto – dichiara alla stampa – avrà un palazzetto dello sport nel giro di cinque anni. Speriamo anche prima”.

Il mandato amministrativo della giunta Vivarelli Colonna è ormai concluso e del palazzetto, come ogni grossetano si sarà reso conto, non c’è alcuna traccia. Neppure un progetto.

Finita dunque miseramente così? Neppure per idea: siamo in campagna elettorale, e la destra riparte con le promesse. E’ dei giorni scorsi l’annuncio di Vivarelli Colonna che presto verrà realizzato un nuovo palazzetto dello sport. Altro giro, altra montagna di promesse”, concludono dal Partito democratico.

Commenti