Quantcast

Ingressi a Saturnia, i sindaci dicono no alle percentuali «Danno per le strutture ricettive»

SATURNIA – I sindaci dei comuni di Roccalbegna, Massimo Galli, di Semproniano, Luciano Petrucci, di Pitigliano, Giovanni Gentili, gli assessori di Sorano, Tiziana Peruzzi e Lucilla Burchielli, e di Capalbio, Marzia Stefani, si sono riuniti a Manciano su invito dell’amministrazione «che ha illustrato il progetto di un contingentamento del numero dei visitatori giornalieri presso le Cascate del Mulino di Saturnia».

«Il contingentamento consisterebbe in un numero di 600 visitatori per turno, con percentuali diverse tra le strutture ricettive del comune di Manciano e degli altri comuni limitrofi. I sindaci, pur condividendo l’idea di gestione dei flussi in un periodo come questo, hanno fermamente dichiarato di non accettare alcun tipo di ripartizione percentuale, che sarebbe la rovina delle strutture ricettive di tutto il territorio».

«L’amministrazione di Manciano non ha chiuso categoricamente a tale posizione – proseguono i sindaci -, ma si è riservata di convocare ulteriori riunioni con associazioni e sindaci, per valutare il da farsi. Nei prossimi giorni i sindaci dei comuni limitrofi si riuniranno nuovamente per fare una proposta alternativa, aspettando la nuova riunione con l’amministrazione di Manciano».

Commenti