Quantcast

Neve e montagna, sì alle proposte delle Regioni. Marras: «Due milioni e mezzo per i nostri impianti»

Più informazioni su

GROSSETO – Buona notizia per l’economia della neve, costretta quest’anno a saltare la stagione a causa delle misure restrittive imposte dall’emergenza sanitaria da Covid-19. Le commissioni Bilancio e Finanze in Senato hanno concluso l’esame del primo decreto Sostegni, atteso in aula domani, e tra gli emendamenti approvati in commissione ce n’è uno che, sulla montagna, il sistema neve e il turismo montano, accoglie le proposte che erano state avanzate dalle Regioni.

“Il nuovo articolo adotta interamente le proposte che avevamo avanzato – commenta l’assessore al turismo della Toscana, Leonardo Marras, –. In questo modo potranno arrivare agli impianti di risalita toscani oltre 2,4 milioni di euro che, insieme all’indennizzo ai maestri di sci, saranno liquidati direttamente dall’Agenzia delle entrate. Per le imprese invece di vendita di beni e servizi al pubblico dei comprensori sciistici toscani saranno distribuiti dalla Regione 2,5 milioni di euro”. “Confidiamo – prosegue Marras – che con il decreto Sostegni bis verranno destinate ulteriori risorse alle Regioni per le imprese di questi territori”.

Più informazioni su

Commenti