Quantcast

Paghi trascinatore del Circolo Pattinatori, Scandiano ko e salvezza ad un passo

GROSSETO – Circolo Pattinatori Edilfox Grosseto a un passo dalla salvezza dopo il blitz di sabato sera sulla pista dello Scandiano, al termine di una partita senza storia, nel corso della quale i grossetani hanno ribadito la loro superiorità. Saavedra e compagni, con il nono successo dell’anno, il primo nei playout, hanno condannato la formazione di casa alla retrocessione in serie A2. Alla “big red machine” basterà a questo punto un pareggio per essere sicuro di disputare il settimo campionato della sua storia nella massima serie e festeggiare nel migliore dei modi i 70 anni della società (foto d’archivio di Casaburi).

Protagonista assoluto al “Palaregnani” è stato Stefano Paghi con una tripletta d’autore che gli permette di portare a venti reti il bottino stagione, stracciando il suo record personale. Tutta la squadra ha giocato comunque con autorità, entrando in pista determinati e decisi a conquistare tre punti. I ragazzi di Stefano Paghi hanno chiuso la sfida con lo Scandiano nei primi nove minuti di gioco grazie a quattro segnature, poi hanno amministrato tranquillamente.
Ai biancorossi sono bastati 79 secondi per portarsi in vantaggio: il tiro di Saavedra finisce sul palo, il più veloce ad andare sulla pallina è Stefano Paghi che mette in rete. Passano 43 secondi e l’Edilfox raddoppia proprio con Paghi, che si gira al limite dell’area e batte Vecchi. Rodriguez dal centro non lascia scampo al portiere. A calare il poker pensa Stefano Paghi, che firma il 4-0 con il quale le squadre vanno al riposo, nonostante i tentativi di Saavedra, Buralli e Fantozzi che vengono sventati dal portiere emiliano.

Il Grosseto nella fase iniziale della ripresa si limita a controllare, ma con un bel “alza e schiaccia” di Romeo D’Anna trova il 5-0. Lo Scandiano prova a realizzare almeno la rete della bandiera, ma Saitta è sempre pronto a sventare i tentativi del follonichese Franchi e dei suoi compagni. Di Uva, che prende il palo, la migliore occasione locale. A 3 minuti dalla fine Vecchi nega ad Alessandro Bardini la prima rete in A1- Con il diciassettenne Leo Ciupi in pista per la prima volta, lo Scandiano a 1’02 dalla fine usufruisce di un rigore che Busani mette alle spalle di Saitta. E’ tra l’altro il primo gol subito dall’Edilfox dei 100 minuti disputati in Emilia.
«E’ stato un campionato molto difficile per noi – ha commentato a fine partita il capitano Pablo Saavedra – Abbiamo fatto ventotto punti e meritavamo qualcosa di più. Però se ci mettiamo a vedere quello che è successo in tutto il campionato, penso che lo Scandiano sia stato forse più sfortunato di noi. Il Grosseto ha avuto 8 giocatori positivi a casa per più di un mese, però il campionato si era fermato. Lo Scandiano ha dovuto continuare a giocare con i ragazzi, che comunque ho visto in grandissima crescita. Mi ricordavo di qualcuno quando ho giocato qua e sono contento per loro».

«Quella di sabato – ha proseguito Saavedra – è una vittoria importantissima per noi, per essere più tranquilli del vantaggio che abbiamo. Non sono il tipo di giocatore che gli piace disputare i playout, però purtroppo è andata cosi».
Con quella di sabato Saavedra è arrivato a 37 reti stagionali, un bottino veramente importante. «Sono riuscito a fare così tanti gol per il modo di giocare che abbiamo – spiega – di cercare di essere più liberi in attacco. Ho lavorato tanto. Anche se non sono più straniero, lo straniero in Italia deve fare qualcosa di fare qualcosa di più. Devo essere sincero: avrei preferito qualche rete in meno e qualche punto in più».
Pablo è stato salutato con grande calore dai dirigenti dello Scandiano. «Cerco in ogni squadra che vado di fare bene e di essere un esempio per i ragazzi che alleno. Della stagione a Scandiano ho un bel ricordo».
Playout, 2° turno: Roller Scandiano-Edilfox Grosseto 1-5, Lanaro Breganze-Teamservice Monza rinv.
Classifica: Grosseto 17*, Monza 16*, Scandiano 4, Breganze 2**. *una partita in meno.

Roller Scandiano-Edilfox Grosseto 1-5 (p.t 0-4)
ROLLER SCANDIANO: Vecchi, Sassatelli; Busani, Uva, Casali, Franchi, Lorenzo Barbieri, Raffaelli, Fontanesi, Hernandez. All. Massimo Barbieri.
EDILFOX GROSSETO: Saitta, Bruni; Bardini, Buralli, Leonardo Ciupi, D’Anna, Fantozzi, Paghi, Rodriguez, Saavedra.
ARBITRI: Giorgio Fontana e Mauro Giangregorio.
RETI: nel p.t. 1’19 Paghi, 2’02 Paghi, 7’01 Rodriguez, 8’57 Paghi; nel s.t. al 5’37 D’Anna, 23’58 Busani su rigore.
NOTE: esordio in serie A1 di Leonardo Ciupi, classe 2004.

Commenti