Quantcast

“Il suono del silenzio”: Metempsicosi ha riacceso il Teatro delle Rocce

Più informazioni su

GAVORRANO – Che il Teatro delle Rocce, con la sua atmosfera suggestiva, sia un posto magico è noto a tutti coloro che hanno avuto il piacere di visitarlo almeno una volta. Ieri sera, dopo una lunga pausa dagli spettacoli, dalla collina si è finalmente rialzato il caratteristico fascio di luce visibile da lontano e il Teatro delle Rocce è diventato il protagonista indiscusso della musica elettronica italiana, grazie all’evento in diretta organizzato da Metempsicosi, il gruppo toscano che raccoglie svariati artisti del mondo delle discoteche.

“Il suono del silenzio” è nome dell’evento che è stato trasmesso e seguito da migliaia di persone sulle piattaforme online in tutta l’Italia.

La data della manifestazione culturale, ovvero il primo maggio, non è stata scelta a caso. I lavoratori dello spettacolo sono una delle categorie più colpite della pandemia, non possono lavorare da oltre un anno e con questa iniziativa hanno voluto attirare l’attenzione sul dimenticato mondo della notte.

«Niente fa più strano del silenzio – ha detto Leonardo Brogi, uno dei fondatori di Metempsicosi -. Noi, come tutto il nostro settore, stiamo vivendo in un limbo che ci impedisce di programmare, progettare e immaginare il futuro.  Abbiamo deciso di combattere tutto questo perché l’unica arma che abbiamo a disposizione è la musica. E vogliamo usarla».

Un live social lungo oltre due ore, tra un gioco di luci e musica elettronica, che ha riportato un po’ di magia in un luogo del cuore e dato voce ai protagonisti del mondo dello spettacolo.

«L’evento di indiscussa qualità musicale – commenta il sindaco Andrea Biondi – è stato possibile grazie alla concessione gratuita della location da parte dell’amministrazione comunale. Un evento seguitissimo tramite social da tutta la penisola, con un scenografia fatta di luci e trasformismo davvero impressionante, dove il Teatro delle Rocce ha fatto il resto con la propria capacità di affascinare, maestoso e semplicemente meraviglioso. Grazie a tutti coloro che hanno dato il proprio contributo per la realizzazione di questo evento».

 

Più informazioni su

Commenti