Quantcast

Sicurezza e videosorveglianza: due nuove telecamere in città

GROSSETO – In piazzale De Amicis arrivano le telecamere, a tutela della sicurezza dei residenti, che avevano chiesto provvedimenti all’Amministrazione comunale soprattutto contro il degrado. La prima risposta arriva adesso con la sistemazione della videosorveglianza – come sempre – di ultima generazione.

Sono entrate infatti in funzione oggi due telecamere di bullet full hd, integrate nell’infrastruttura di videosorveglianza comunale e collegate alla centrale della Polizia municipale, Questura, Carabinieri.

“E’ questo un provvedimento che risponde anche alle varie segnalazioni dei cittadini, frutto di una fase di ascolto che – non appena possibile – si è trasformata in provvedimenti concreti, in linea con quanto avvenuto in tanti punti della città particolarmente attenzionati dal Comune e dalle Forze dell’ordine”, dice il sindaco di Grosseto Antonfrancesco Vivarelli Colonna. “Grazie all’assessore alla Sicurezza Fausto Turbanti, che ha seguito tutta l’operazione, e alla società Netspring, che da tempo sta portando avanti il progetto e – con le sue professionalità – permetterà di realizzarne in futuro tanti altri”.

“Più volte sono andato sul posto per ascoltare le richieste di chi vive in piazza De Amicis – dice l’assessore Turbanti -. Raggiungiamo oggi un risultato importante, che segna anche un passo avanti nel progetto generale della videosorveglianza che continua a portare grandi soddisfazioni a questa Amministrazione comunale, anche grazie alla stretta collaborazione con Netspring. Per questo progetto avevamo chiesto finanziamenti alla Regione ma, visto che non sono arrivati, abbiamo deciso di procedere con risorse del Comune (proventi delle violazioni del Codice della Strada), vista la necessità di questo tipo di azione. Senza dubbio nella zona restano delle criticità, ma un primo passo importante è stato fatto”.

Commenti