Quantcast

Dono dell’Us Grosseto alla Pediatria dell’ospedale Misericordia, Ceri: «Segnale di benvenuto»

GROSSETO – Il mondo dello sport sempre più vicino all’ospedale Misericordia di Grosseto e pronto ad alimentare il senso di appartenenza verso la città. L’Unione Sportiva Grosseto, la società calcistica cittadina, ha donato al reparto di Pediatria e Neonatalogia 120 bavaglini personalizzati che saranno regalati alle famiglie dei neonati nel mese di maggio: mese in cui è nato anche il Grosseto Calcio.

La consegna dei bavaglini si è svolta alla presenza della dottoressa Susanna Falorni direttore di Pediatria e Neonatologia dell’ospedale, del direttore del presidio ospedaliero Massimo Forti, del presidente dell’Us Grosseto Mario Ceri, del vice presidente Simone Ceri e del capitano dell’Us Grosseto Andrea Ciolli. “Lo sport crea benessere anche e soprattutto in età pediatrica – ha detto la dottoressa Falorni – e ho accolto con vero piacere questa iniziativa del’Us Grosseto come segnale di attenzione della comunità grossetana verso l’Ospedale cittadino e l’area materno infantile. Con il dono di questo bavaglino trasmettiamo un messaggio ai nuovi genitori sull’importanza dello sport per la salute dei loro figli”.

“Abbiamo sempre pensato che il Grosseto sia dei grossetani – hanno aggiunto Mario e Simone Ceri, rispettivamente presidente e vicepresidente dell’Us Grosseto 1912 – ed è proprio per questo motivo che abbiamo voluto dare un segnale di benvenuto a tutti i bambini e le bambine che nasceranno nel mese di maggio: lo stesso mese in cui nel 1912 è nata la nostra società. Ringraziamo la dottoressa Falorni, la dottoressa Coppola e l’intera dirigenza Usl per la grande disponibilità nel condividere con noi un progetto di appartenenza nei confronti della città: un progetto che ci auguriamo possa crescere e magari, nel prossimo futuro, diventare anche un punto di partenza per altre collaborazioni”.

Commenti