Quantcast

Da Grosseto i generatori di ossigeno Noxerior per l’emergenza sanitaria in India

Più informazioni su

GROSSETO – I generatori di ossigeno e azoto di Noxerior continuano a fare il giro del mondo. E una delle ultime tappe (in ordine di tempo) in cui sono approdate le apparecchiature destinate ad uso medico è l’India, Paese colpito duramente dalla pandemia di Covid-19: proprio all’India, infatti, sono destinati  i sistemi modulari produttori di ossigeno medicale con tecnologia interamente “made in Grosseto”, come previsto dalla missione europea di protezione civile cui ha partecipato la multinazionale francese Novair, controllante di Noxerior. Una fornitura che permetterà di produrre ossigeno per 192 posti letto.

«Siamo orgogliosi che le nostre idee e i nostri brevetti – dice l’amministratore delegato di Noxerior, il grossetano Federico Guidarelli – siano impiegati per salvare vite umane. L’ultima commessa per l’India è una dimostrazione concreta di tecnologia salvavita tutta grossetana: un lavoro particolarmente gravoso, da portare a termine in appena due settimane, ma in questo caso si tratta di un vero e proprio impegno etico. I generatori di ossigeno sono diventati beni di prima necessità in tutto il mondo: siamo molto impegnati anche con le spedizioni in Sudamerica, dal Perù al Paraguay, con generatori destinati ad ospedali pubblici per oltre mille posti letto. E pure in Italia abbiamo fornito i primi sistemi».

E oggi, venerdì 30 aprile, la grande famiglia Noxerior ha ricevuto la visita del sindaco di Grosseto e presidente della Provincia, Antonfrancesco Vivarelli Colonna, nella sede di via Genova. «Aziende all’avanguardia come Noxerior – ha detto Vivarelli Colonna – rappresentano un vero e proprio biglietto da visita per la nostra Maremma: Grosseto dimostra di essere, ancora una volta, in grado di accogliere le sfide legate allo sviluppo tecnologico, con aziende che sanno essere competitive a livello mondiale».

L’incontro istituzionale è stato organizzato da Confindustria Toscana Sud. «All’interno del polo di via Genova, simbolo di sviluppo del comparto manifatturiero e hi-tech della nostra città – dice Giovanni Mascagni, responsabile della delegazione di Grosseto dell’associazione di categoria – un’azienda come Noxerior merita la posizione di rilievo che sta acquisendo sui mercati internazionali. Crea da sempre lavoro stabile, innovazione, brevetti e tecnologie che si stanno dimostrando indispensabili, garantendo perdipiù vantaggi in termini di prestazioni e di costi. L’auspicio è che i generatori di azoto e ossigeno Noxerior possano continuare a consolidare la loro posizione tanto nei mercati internazionali quanto in quelli nazionali».

Più informazioni su

Commenti