Quantcast

Banda ultralarga a Santa Fiora: il Palazzo comunale collegato alla fibra ottica

Salgono a 100 le utenze private del territorio comunale che hanno effettuato l'allaccio alla rete.

SANTA FIORA – Aumenta la connettività del Palazzo comunale di Santa Fiora. Sono terminati nei giorni scorsi i lavori per l’allaccio del Palazzo Sforza Cesarini alla rete in fibra ottica. Gli uffici navigano adesso ad alta velocità. Nel frattempo, sul territorio comunale di Santa Fiora salgono a 100 le utenze private allacciate alla fibra ottica.

La rete open fiber è una rete in FTTH (Fiber to the home) che può raggiungere velocità fino a un gigabit al secondo sia in download che in upload.

“Il Municipio entra così a tutti gli effetti nella rivoluzione digitale del XXI secolo – commenta il sindaco di Santa Fiora, Federico Balocchi -. La connessione veloce ad internet costituisce per la pubblica amministrazione un alleato irrinunciabile per potenziare e ampliare i servizi al cittadino e per garantire migliori condizioni di lavoro. A Santa Fiora è importante anche il dato sugli allacci delle utenze private, che salgono a 100, un numero significativo in rapporto alle dimensioni del comune e al totale delle unità abitative. Per comprendere il valore e le potenzialità della banda ultralarga sul nostro territorio basti pensare che possiamo inviare o ricevere enormi quantità di dati ad una velocità prima neanche immaginabile e che questo rende possibili nuove opportunità di vita e di lavoro come il nostro progetto sullo smart working village.”

L’infrastruttura a banda ultralarga è stata realizzata grazie al progetto regionale per la riduzione del digital divide nelle cosiddette zone bianche. Solo per il territorio comunale di Santa Fiora sono stati investiti oltre 1 milione di euro, frutto di un intervento congiunto con Infratel, società in house del Ministero dello Sviluppo Economico.

La rete rimarrà di proprietà pubblica, quindi dei cittadini, e verrà gestita per 20 anni da Open Fiber.

“Saluto con soddisfazione – ha commentato l’assessore regionale alla digitalizzazione e informatizzazione, Stefano Ciuoffo – il traguardo raggiunto dal Comune di Santa Fiora e dai suoi abitanti che fanno a buon diritto parte di tutte le realtà toscane connesse alla rete Mondiale attraverso l’alta velocità. Si tratta di un obbiettivo, quello di portare la banda larga e la connessione ultraveloce anche nelle aree bianche della Toscana, al quale stiamo intensamente lavorando, in collaborazione con Open Fiber, che a Santa Fiora e in molte altre realtà sta portando a compimento la realizzazione delle infrastrutture digitali”.

Commenti