Quantcast

Il centrosinistra attacca l’amministrazione: «Per sostenere i ristoratori ci vuole competenza»

ORBETELLO – “Velocità e competenza. L’urgenza dell’approssimarsi della stagione turistica impone al Comune di Orbetello un cambio di marcia immediato. A noi non ci interessano i giochi di parole degli assessori Maddalena Ottali e Luca Teglia, ci importano i contenuti dei provvedimenti comunali”, così Mario Chiavetta, candidato sindaco di Orbetello, Alessandro Ragusa, Mauro Barbini e Roberto Miralli.

“In questa fase (anche climatica) per i ristoranti sono importanti i cosiddetti dehors – proseguono dal centrosinistra orbetellano -, queste strutture sono però proibite dal regolamento urbanistico attuale (che ricordiamo è stato approvato dall’amministrazione Di Vincenzo nel 2011 della quale Luca Teglia e l’attuale sindaco Andrea Casamenti facevano parte) e la possibilità di installarle dipende solo e soltanto dallo strumento urbanistico locale.

La pandemia è scoppiata a febbraio dell’anno scorso ed era prevedibilissimo che sarebbe durata molto tempo, l’amministrazione poteva intervenire subito per riorganizzare gli spazi fisici della vita collettiva. Se non lo ha fatto fino ad ora, rendendo difficile la gestione di questa fase di primavera, la sollecitiamo a farlo in previsione della stagione autunnale dove troveremo probabilmente le stesse condizioni climatiche e le stesse restrizioni di adesso.

Preghiamo gli assessori Ottali e Teglia di non rispondere parlando d’altro. La questione è semplice: intervenite subito, la normativa richiamata dagli assessori relativa alle strutture prive di rilevanza edilizia ed esenti da autorizzazione paesaggistica, nulla ha a che vedere con strutture che riparino gli avventori anche in condizioni climatiche avverse.

Per essere più chiari, non stiamo parlando di ombrelloni, e allora intervenite, se non lo farete ve ne assumerete le responsabilità”, concludono.

 

Commenti