Quantcast

Ristoratori, Vivarelli Colonna: «In piazza con i cittadini per chiedere un cambiamento giusto ed equo»

GROSSETO – Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco di Grosseto, interviene sul tema delle riaperture e sulle difficoltà che sta vivendo il settore dei bar e della ristorazione.

“Ieri mattina – spiega il sindaco -, il consiglio comunale ha approvato la mozione avanzata dai consiglieri di Fratelli d’Italia e l’emendamento proposto dal gruppo consiliare di Forza Italia.

La mozione, introdotta dalla consigliera Francesca Pepi, ha richiesto, sia a me che alla giunta, di attivarsi presso gli organi competenti per la promozione delle istanze dei lavoratori del settore della somministrazione di alimenti e bevande; per la riapertura degli esercizi, sia a pranzo che a cena, con il superamento della divisione a colori (quantomeno nelle aree classificate come arancioni) e l’abolizione del coprifuoco; per la previsione dei risarcimenti commisurati al danno subito nei periodi di chiusura imposti dalla legge; per la previsione in forma stabile del “bonus filiera”, per garantire così il consolidamento della sinergia tra la filiera della produzione agroalimentare del territorio e la ristorazione.

L’emendamento, approvato all’unanimità, del gruppo consiliare di Forza Italia, inoltre, ha avanzato la richiesta di procedere ad un’apertura in sicurezza, nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19, e che l’Amministrazione attuale si batta con le istituzioni regionali e non solo per l’accelerazione della campagna vaccinale.

Ci tengo a sottolineare che la mozione avanzata da Fratelli d’Italia e l’emendamento di Forza Italia, votati anche dalla Lega e dalla lista Vivarelli Colonna Sindaco, sono degli atti di assoluto buonsenso e strettamente legati alle difficoltà che sta vivendo il settore dei bar e della ristorazione. Ovviamente, come già abbiamo sempre fatto in questi mesi, la nostra Amministrazione non smetterà di lottare per il bene dei suoi cittadini e, grazie anche alle richieste emerse dall’ultimo consiglio comunale, siamo ancora più convinti della lunga battaglia che abbiamo intrapreso.

Vorrei, inoltre, precisare che la lettera indirizzata nei giorni scorsi al presidente Mario Draghi, firmata da Massimiliano Fedriga, governatore del Friuli-Venezia Giulia, e dagli altri presidenti delle Regioni e delle Province autonome, in cui si definisce “discriminatorio” l’aver previsto le riaperture per solo i ristoranti che dispongono di uno spazio all’aperto e che sarebbe imperante riaprire tutti servizi di ristorazione in generale, trova la mia più totale condivisione.

Oggi pomeriggio, infine, sarò a fianco dei ristoratori maremmani in piazza Dante per la protesta pacifica delle ore 16, insieme a tanti altri sindaci dei vari Comuni della provincia di Grosseto. Credo che sia fondamentale che un amministratore locale stia sempre dalla parte della sua gente e nelle piazze in cui, in modo civile e in totale rispetto delle normative anti Covid-19, viene chiesto un cambiamento giusto ed equo.

Ringrazio i consiglieri di Fratelli d’Italia, il gruppo consiliare di Forza Italia e tutto il consiglio comunale”, conclude.

 

Commenti