Quantcast

Turismo innovativo per un nuovo sguardo sulla nostra terra. Campione alpinista investe in Maremma

MASSA MARITTIMA – Si è tenuta alla sala del consiglio dell’Unione di comuni Colline Metallifere a Massa Marittima la presentazione del progetto integrato di servizi turistici promosso da un pool di imprese con capofila la Am Turistic Srl e la Altitude Srl di cui è presidente il celebre alpinista di fama mondiale Simone Moro. All’iniziativa hanno partecipato lo stesso Moro, il responsabile di AM Turistic Antonio Martini, il presidente dell’Unione e sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini, il sindaco di Montieri Nicola Verruzzi, il sindaco di Roccastrada Francesco Limatola e l’Assessore alle Attività produttive di Monterotondo Marittimo Emi Macrini.

Dopo l’intervento di saluto del presidente dell’Unione Giuntini ha preso la parola il sindaco di Montieri Verruzzi che ha sottolineato l’importanza di questa iniziativa che può costituire un cambio di passo nell’offerta del territorio verso una concezione di turismo 4.0 nell’era post Covid. Proprio nel territorio comunale di Montieri si è sviluppato questo progetto partendo da un’esperienza imprenditoriale di reindustrializzazione di un’area dismessa nel territorio comunale di Montieri denominata “operazione Campiano” che si sta sviluppando in diversi settori produttivi.

Quest’iniziativa ha permesso a diversi imprenditori provenienti del nord Italia di decidere di investire in questa parte di Toscana e di lavorare insieme a operatori del territorio. Questa operazione ha ispirato la creazione di un sistema integrato di servizi turistici con l’obbiettivo di ampliare la gamma degli stessi per le Colline Metallifere, per la costa e per l’intera Regione.

Questo progetto ha meritato l’attenzione della Regione Toscana ed è inserito in un apposito accordo di programma. “Io – sono le parole di Simone Moro, il celebre alpinista italiano che ha al suo attivo il record di maggior numero di ascensioni in prima invernale sugli ottomila con le scalate dello Shisha Pangma, Makalu, Gasherbrum II e Nanga Parbat – sono venuto qui ad investire con un progetto concreto e con una squadra. Sono qui come imprenditore elicotteristico e porto in questo territorio le esperienze maturate in Nord Italia insieme al mio nome di sportivo di livello internazionale”.

Un progetto così complesso si deve articolare in tempi diversi. Se per gli investimenti di carattere impiantistico produttivo i tempi saranno più lunghi, i servizi turistici in senso stretto, come ad esempio quelli offerti con l’elicottero, le barche e le mongolfiere, sono pronti per partire e saranno a disposizione già da questo mese di maggio per un ampio ventaglio di fruitori che comprende gli ospiti di oltre seimila strutture ricettive censite nell’analisi di mercato alla base dell’investimento, e, più in generale, popolazioni residenti, proprietari di seconde case e turisti giornalieri.

“Abbiamo scelto – ha spiegato Antonio Martini – di investire in questo territorio per aiutarlo a fare un salto di qualità nell’offerta turistica. Mediante la creazione, l’applicazione e l’adozione di un modello innovativo e sostenibile di offerta localizzativa turistica territoriale sulla base di quattro assi rappresentati dal benessere, lo sport, l’astronomia e il cane. I servizi che comporranno il suddetto modello saranno strutturati, attivati e messi a disposizione gratuitamente sia delle strutture turistico ricettive, dei fruitori degli stabilimenti balneari sia delle popolazioni residenti che dei proprietari di seconde case. La crisi mondiale causata dalla pandemia rappresenta una sfida che richiede soluzioni innovative. Noi pensiamo che, arricchendo la gamma di servizi turistici, sia possibile arrivare a destagionalizzare l’offerta turistico ricettiva con l’ambizione di portarla dai tre mesi attuali a dodici mesi l’anno. Per fare questo abbiamo investito risorse consistenti e iniziato a strutturare il team che sul campo lavorerà a questi servizi con le prime dodici assunzioni. Nei prossimi mesi saranno previsti altri quaranta occupati”.

Tra i servizi offerti ci saranno oltre a quelli in elicottero (voli panoramici su città d’arte e luoghi significativi dal punto di vista naturalistico, eli-cene, eli-tendate, voli in occasioni particolari come matrimoni ecc, voli ai fini di tour enogastronomici, trasferimenti da e verso i principali porti e aeroporti per attività di business), servizi in mongolfiera, con imbarcazioni a motore e a vela, servizi di noleggio e-bike ad integrazione della rete per mountain bike già attiva con l’utilizzo anche di bici a pedalata assistita per permettere a tutti di vivere i meravigliosi paesaggi di questa parte di Toscana.

L’AM Turistic ha, inoltre, rilevato delle strutture turistico ricettive nell’entroterra per ampliare l’offerta ricettiva volta all’identificazione dell’intero territorio quale “Territorio dog friendly”. Nel corso del 2022 a Boccheggiano saranno aperti una struttura turistica “Casper Village” e un’area “Casperlandia” interamente dedicata al benessere e alla cura-relax-asilo-accompagnamento-sorveglianza-educazione-addestramento-divertimento pensati proprio per gli amici a quattro zampe. A Roccaderighi nel Comune di Roccastrada nell’edificio che un tempo era un Seminario vescovile sorgerà un Resort 6 stelle sempre legato a un pubblico che ama viaggiare insieme al proprio cane. E’ prevista, inoltre la realizzazione di due centri benessere (uno a Boccheggiano e uno a Roccatederighi ) di medio alto livello a disposizione dei turisti e dei residenti, di ristoranti, di impianti sportivi.

Commenti