Quantcast

Maremma in diretta compie un anno. Sestini: «Merito dei miei ospiti»

GROSSETO – Primo compleanno per la diretta di Maremma in Diretta. Era il 22 aprile del 2020, in pieno lockdown, quando Carlo Sestini, organizzò per le ore 19 la prima diretta di quello che è poi diventato un appuntamento fisso quotidiano sulla pagina  Facebook di “Maremma in Diretta”.

“Abbiamo dato vita a 246 puntate in un anno, un vero e proprio record – commenta Carlo Sestini – facendo diventare la diretta preserale un appuntamento imprescindibile, non solo per i maremmani ma, grazie ai temi trattati che talvolta esulano dal contesto locale, anche a platee regionali, nazionali e internazionali. Merito certo dei tanti ospiti che sono intervenuti nel corso delle puntate su i temi più disparati e che hanno permesso di far conoscere una miriade di aspetti e di contesti spesso sconosciuti o non visibili”.

“Questa esperienza – continua Sestini – è nata casualmente , grazie alla prima diretta che feci con il presidente di Confartigianato Grosseto, Giovanni Lamioni,  quel lontano 22 aprile 2020. Certamente mai avrei creduto di portarla avanti per così tanto tempo e con questi risultati, che hanno portato la pagina Facebook a raggiungere 21.700 follower, 17.360 “mi piace” e con quasi 90mila persone raggiunte ogni mese.”

Sestini ammette che non è semplice realizzare cinque puntate alla settimana, ma che comunque la cosa è stimolante e soprattuto reputa di svolgere un servizio di informazione di prima mano, grazie alla voce diretta dei protagonisti. “Ringrazio gli ospiti e tutti coloro che hanno creduto in questo progetto, a partire dai miei collaboratori, Orsola Vigorito, Mario Fontani, Samuele Cottini, Gianni Armonia, Loriano Bartalucci, Eleonora De Lalla ed Eleonora Scheggi fino alle sinergie attivate, come quella con il Giunco – conclude Carlo – che hanno permesso, come dico sempre, di “Mettere in play la Maremma”. 

Commenti