Quantcast

“Voler bene al nostro paese”: chi riceve il reddito di cittadinanza a “servizio” della comunità

Più informazioni su

SORANO – Con una delibera approvata nell’ultima riunione, la giunta comunale ha dato il via al progetto di utilità collettiva “Voler bene al nostro paese”. I Progetti di utilità collettiva (Puc) sono quelle attività che coloro che ricevono il reddito di cittadinanza devono svolgere all’interno del proprio Comune di residenza.

“I destinatari saranno impegnati per queste attività – spiega il vicesindaco Luigi Buzi -: manutenzione e cura delle aree verdi comunali e dei cimiteri, restauro e mantenimento arredo urbano, diserbamento stradale urbano, cura del verde pubblico. Per i titolari di reddito di cittadinanza i Puc rappresentano, oltre ad un obbligo, anche un’occasione di inclusione e di crescita. Il nostro progetto è stato strutturato tenendo conto delle competenze di quanti verranno impiegati e in base a quanto è emerso durante i colloqui che hanno avuto al centro per l’impiego di Manciano”.

Ai partecipanti al Puc verrà richiesto un impegno settimanale che va dalle 8 alle 16 ore. “Per quanto ci riguarda – spiega ancora il vice sindaco Buzi – abbiamo prima di tutto individuato le esigenze della comunità, a partire dal decoro urbano in tutti suoi aspetti. Pensiamo di essere fra i primissimi, se non il primo comune ad attuarlo”.

“Ringrazio il Servizio Assistenti sociali della zona 2 per la fattiva collaborazione, l’Anci Toscana nella persona di Andrea De Conno e quanti altri hanno dato una mano per costruire un percorso che per noi è una novità assoluta ma che siamo certi darà risultati importanti”, conclude Buzi.

Più informazioni su

Commenti