Quantcast

Farmacie “disagiate”, arriva il contributo della Regione Toscana

Più informazioni su

GROSSETO – Un contributo di 650mila euro a favore delle farmacie disagiate è stato messo a disposizione dalla Regione Toscana anche per l’anno 2021. E’ quanto è stato deliberato nel corso della seduta di Giunta di ieri pomeriggio, 20 aprile, su proposta dell’assessore alla sanità, Simone Bezzini.

Si tratta di un contributo annuale a sostegno delle farmacie cosiddette disagiate (con un volume d’affari non superiore a 367.936,00 euro), finalizzato a garantire la permanenza e la capillarità del servizio di assistenza farmaceutica su tutto il territorio regionale. Infatti, la concessione del contributo è riservato a quelle farmacie, pubbliche e private, che svolgono la propria attività in zone dove il continuo spopolamento può arrecare loro difficoltà di carattere economico.

“Anche quest’anno abbiamo ritenuto opportuno riconfermare il contributo alle farmacie disagiate, per l’importanza del servizio di assistenza, che riescono a garantire ai cittadini, che vivono in territori lontani dai centri abitati. Queste farmacie sono una parte indispensabile del servizio sanitario regionale soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo, da oltre un anno, a causa della pandemia – commenta Bezzini -. Per i cittadini sono un punto di riferimento insostituibile e rassicurante per la qualità e la continuità dell’assistenza farmaceutica, su cui possono contare, pur vivendo in luoghi più o meno periferici rispetto alla rete dei centri urbani”.

La delibera indica, inoltre, i requisiti per accedere al contributo e le modalità di presentazione della domanda. Possono richiedere il contributo farmacie, pubbliche e private, che nel corso del 2020 abbiano registrato un volume di affari non superiore ai 367.936,00 euro, desumibile dalla dichiarazione Iva, presentata per lo stesso anno.
Le domande vanno presentate, su apposita modulistica, entro il 23 luglio 2021. Il settore competente della Direzione Sanità, Welfare e Coesione sociale dell’assessorato stilerà la graduatoria entro il 31 dicembre 2021, in ordine crescente sulla base del volume di affari complessivo delle farmacie partecipanti. Ai beneficiari, risultanti dalla graduatoria, spetterà un contributo massimo erogabile di 12mila euro.

Più informazioni su

Commenti