Quantcast

Radioamatori per Chernobyl: la Maremma ricorda il disastro nucleare

Più informazioni su

GROSSETO – Radioamatori per Chernobyl in memoria dei trentacinque anni dagli eventi che cambiarono l’Europa. Dal 18 aprile al 9 maggio  attraverso le onde radio la maremma ricorderà il disastro di Chernobyl.

Perché proprio le onde radio ? Questa iniziativa non è legata soltanto all’anniversario ma bensì per qualcosa di molto più importante : tutto prende vita da un progetto di Francesca Dani Swl-I450FI,  fotografa professionista e amante delle comunicazioni radio.

Dal 2016 Francesca sta lavorando al progetto “Ghosts of Chernobyl”. Attraverso viaggi culturali, divulgazione di informazioni, collaborazioni con veterani di Chernobyl e istituti scolatici mira ad onorare e ricordare tutte le persone che furono coinvolte negli avvenimenti del 26 Aprile 1986: coloro che furono chiamati i “Liquidatori”.

A distanza di 35 anni il ricordo e il sacrificio di queste figure sta quasi scomparendo dalla memoria collettiva mondiale. Successivamente all’esplosione del reattore numero 4 avvenuto all’1:23:45 del 26 aprile i primi ad accorrere per domare le fiamme furono i vigili del fuoco di Pripjat e Chernobyl, da li nei successivi mesi un esercito di circa 600.000 persone sarà coinvolto nelle operazioni di decontaminazione, bonifica e realizzazione dell’ edificio di contenimento che fu chiamato “Sarcofago”.

In cinque anni di ricerche abbiamo  trovato informazioni le quali riportavano che alcuni dei liquidatori erano dei radioamatori. Intensificando le ricerche sono stati trovati documenti dove venivano riportati con certezza la presenza di 154 radioamatori coinvolti in diverse mansioni all’interno dei 30 km della zona di Chernobyl, alcune addirittura di vitale importanza.

Siamo arrivati al terzo anno consecutivo che i radioamatori di Grosseto fanno richiesta al Mise di un  nominativo speciale di chiamata per l’ anniversario degli avvenimenti di Chernobyl al fine di onorare tutti i radioamatori e tutti i liquidatori che con il loro sacrificio, con la loro salute e in alcuni casi con la loro vita, hanno salvato l’Europa di un disastro ancora più grave.

Quest’ anno il Mise (Ministero dello Sviluppo Economico) ci ha rilasciato l’utilizzo del nominativo  II5RCH Remenber CHernobyl , alcuni radioamatori della sezione Ari di Grosseto si alterneranno alle proprie radio per 20 giorni consecutivi cercando ci collegare più stazioni radioamatoriali possibili in tutte le parti del mondo portando il ricordo e la memoria di Chernobyl. Nelle due edizioni precedenti con i nominativi io5cnpp e ii5cnpp sono stati effettuati effettuati 7929 e 11831 Qso  raggiungendo 130 nazioni del mondo. Nel dicembre del 2020, siamo stati attivi con diploma Io5cnpp “Heroes Of Chernobyl”, associato ad una raccolta fondi di cui abbiamo donato l’intero ricavato all’associazione di liquidatori di Chernobyl con cui collaboriamo, donazioni destinate ai veterani liquidatori che si trovano in difficoltà economiche per sostenere molte delle loro cure mediche. Quest’anno speriamo poter andare oltre.

Più informazioni su

Commenti