Quantcast

L’almanacco del Giunco: il 18 aprile nasce Superman e le prime elezioni politiche in Italia

Più informazioni su

GROSSETO – Domenica 18 aprile, san Galdino vescovo, Giornata internazionale dei monumenti e dei siti, il sole sorge alle 6.28 e tramonta alle 20.01. Accadeva oggi:

1025 – Boleslao di Polonia è incoronato primo re di Polonia nella città di Gniezno.

1242 – “Battaglia sul ghiaccio” : le truppe russe guidate dal principe Alexander Nevsky sconfiggono i crociati tedeschi sul ghiaccio del lago Peipus.

1266 – Anno della morte di sant’Amadio degli Amidei.

1428 – Pace a Ferrara tra Venezia e Milano.

1506 – Papa Giulio II posa la prima pietra della nuova Basilica di san Pietro in Vaticano.

1518 – Bona Sforza diventa seconda moglie di Sigismondo I e viene incoronata regina di Polonia.

1775 – Stati Uniti: Paul Revere compie la storica cavalcata notturna.

1906 – USA: Un violento terremoto distrugge gran parte di San Francisco, in California.

1934 – USA: la prima lavanderia commerciale apre a Fort Worth, Texas.

1938 – USA – Sul numero 1 della rivista Action Comics appare la prima storia del personaggio a fumetti Superman.

1939 – Conferenza al Collège de sociologie di Hans Mayer su “Les rites des associations politiques dans l’Allemagne romantique” e il loro rapporto con le associazioni protonaziste e naziste.

1942
– Giappone/Seconda guerra mondiale: con un incredibile raid, noto come Doolittle Raid, gli Stati Uniti bombardano Tokyo come rappresaglia per l’attacco subito a Pearl Harbor.

1943
– A Palermo, viene bombardata piazza Sett’Angeli. Muoiono ufficialmente 30 persone, che avevano trovato riparo presso il rifugio antiaereo, ma il numero non è mai stato accertato.
– Pierre Laval diventa Primo ministro di Francia.

1945 – Seconda guerra mondiale: un bombardamento aereo delle forze alleate distrugge la minuscola Isola di Helgoland nel Mare del Nord, davanti alle coste della Germania.

1946 – Viene sciolta la Società delle Nazioni.

1947 – Dopoguerra: nell’intento di distruggere le installazioni navali tedesche sull’isoletta di Helgoland, la Marina inglese fa esplodere 6.800 tonnellate di esplosivo con l’intento di distruggere l’intera isola.

1948 – Italia, si tengono le prime elezioni politiche per il Parlamento repubblicano.

1949 – Entra in vigore il Republic of Ireland Act che rende l’Irlanda una repubblica e la porta fuori dal Commonwealth.

1951 – Parigi: i sei stati fondatori dell’Unione europea firmano il Trattato di Parigi che istituisce la Comunità europea del carbone e dell’acciaio.

1954 – Gamal Abd el-Nasser prende il potere in Egitto.

1958 – USA: una corte federale decide che il poeta Ezra Pound possa lasciare qualsiasi tipo di struttura manicomiale.

1965 – La Rhodesia acquisisce l’indipendenza dal Regno Unito.

1972 – Giappone: Viene fondata ad Osaka la Roland Corporation.

1974 – Italia: il magistrato Mario Sossi viene rapito dalle Brigate Rosse.

1980 – Nasce la repubblica dello Zimbabwe (l’ex Rhodesia).

1983 – Un attentato suicida distrugge l’Ambasciata USA a Beirut, in Libano.

1988 – Golfo Persico: l’Operazione Praying Mantis lanciata dagli USA contro l’Iran dà vita alla più grande battaglia navale del dopoguerra.

1996 – Oltre cento civili libanesi vengono uccisi nel massacro di Qana, sud del Libano.

2002
– Milano, un aereo da turismo pilotato dall’italo-svizzero Gino Fasulo, 64 anni, si schianta contro il 26esimo piano del grattacielo Pirelli, il palazzo più alto della città. Oltre a Fasulo, due vittime tra i dipendenti della Regione Lombardia, che ha la sede nel palazzo;
– Viene annunciata la scoperta in Africa di un nuovo ordine di insetti a metà strada tra le mantidi e i fasmidi, i Mantophasmatodea.

2004
– Milano, a due anni dall’incidente viene riaperto il grattacielo Pirelli, completamente restaurato nella sua parte esterna, dopo un restauro record durato solo un anno;
– L’UE rende obbligatoria l’indicazione della presenza di Ogm sulle etichette alimentari, se superiori allo 0,9% per quelli approvati, e 0,5% per gli altri.

2005 – Inizia il conclave per l’elezione del successore di papa Giovanni Paolo II.

2018 – Il re dello Swaziland annuncia il cambio del nome della nazione in eSwatini.

Fonte: il.wikipwdia.org

Più informazioni su

Commenti