Quantcast

Il Lions rifornisce di cibo l’emporio della solidarietà. In arrivo anche un congelatore

Più informazioni su

FOLLONICA – Le attività solidali del Lions Club Alta Maremma non si fermano nonostante la pandemia, perché ora più che mai il numero delle famiglie bisognose è in costante crescita.

Venerdì, 16 aprile, una delegazione del Club guidata dal presidente Luigi Costagli e con il dottor Marco Francioli, socio addetto, hanno rifornito lo scaffale alimenti e prodotti per l’infanzia dell’Emporio della solidarietà di via Serri a Follonica. Lo scaffale solidale era stato creato dal Lions Club Alta Maremma cinque anni fa e viene rifornito regolarmente con alimenti e beni di prima necessità per alleviare i problemi di tante famiglie bisognose.

A breve verrà inoltre sarà consegnato all’Emporio un pozzetto congelatore per alimenti e anche quello verrà rifornito regolarmente dal banco alimentare.

“Catena del freddo” è il titolo di questo progetto solidale, promosso dal distretto Lions 108 Toscana e prevede la donazione di tre camion refrigeratori, un automezzo e 80 pozzetti congelatori.

«È – spiegano -un’iniziativa davvero importante per fronteggiare una situazione che si è fatta davvero difficile, il numero delle persone assistite sono aumentate in maniera esponenziale».

Non solo alimenti, ma anche beni indispensabili. È per questo che continua anche il servizio degli occhiali da vista, portato avanti dai soci Dario Francesconi e Sergio Splendore, che hanno raccolto oltre mille paia di occhiali da distribuire a chi ne ha bisogno.

«Siamo pronti – spiegano i soci – per realizzare molti altri progetti sul territorio, con la speranza che questa crisi pandemica si attenui e che consenta anche a noi di ritornare a riunirci in presenza, uniti per il bene comune».

Più informazioni su

Commenti