Quantcast

Istituto Falusi, il sindaco: «Stiamo lavorando per riportarlo alla massima efficienza»

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Una discussione animata quella sull’ Istituto Falusi nel corso del Consiglio Comunale a Massa Marittima. L’azienda pubblica di servizi alla persona sta infatti andando incontro ad una fase di riorganizzazione dopo le dimissioni del Consiglio di Amministrazione.

“Stiamo lavorando- ha spiegato il Sindaco Marcello Giuntini nel corso della seduta- per riportare alla piena efficienza questa storica istituzione che a Massa Marittima ha un valore prezioso per l’assistenza alle persone più fragili: per questo seguiamo una linea ben precisa che sarà impegnativa ed avrà quindi bisogno di scelte mirate ed efficaci e non di sterili polemiche. Riteniamo che la scelta migliore in questa fase sia quella del commissariamento in un primo momento sarà gestito dalla responsabile del Settore Finanziario del Comune Francesca Mucci: abbiamo fatto questa scelta per garantire innanzitutto una continuità amministrativa all’azienda che garantisca la prosecuzione del servizio agli utenti senza interruzioni o disagi per i degenti e le loro famiglie e allo stesso tempo salvaguardi il personale, in modo che continuino ad essere regolarmente pagati gli stipendi. Nelle prossime settimane, una volta a regime, non escludo poi l’eventuale scelta – prosegue Giuntini- di un’altra figura di alta competenza come commissario. Insomma stiamo lavorando per permettere al Falusi per affrontare in modo adeguato le sfide del prossimo futuro e lo stiamo già facendo programmando una serie di azione mirate”.

Come emerso anche dalla discussione fra le forze politiche gli obiettivi principali sono: la ristrutturazione del debito, l’abbattimento dei costi degli affitti per gli immobili, l’ottimizzazione dei costi di gestione che potrà essere raggiunta grazie all’accorpamento in un unico appalto dei servizi attualmente forniti da più cooperative. Infine si passerà alla riorganizzazione strutturale in modo da abbattere i costi non necessari per il personale, tutelando allo stesso tempo gli operatori, gli ospiti della casa di assistenza e le loro famiglie. In questo, come ha affermato il Sindaco consiste il mandato del commissario.

“Approfitto di questa seduta pubblica- ha proseguito poi Giuntini – per ringraziare il Consiglio di Amministrazione che è stato in carica in uno dei momenti più difficili della storia dell’azienda, quello della pandemia sanitaria e della crisi socio economica e che si è quindi trovato, partendo da una situazione già non rosea, a fronteggiare grandi ostacoli. Allo stesso modo, nonostante gli eventi tragici purtroppo verificatisi nel novembre scorso, voglio ora rassicurare tutti sul tema della sicurezza e ringraziare anche gli operatori che hanno lavorato con dedizione anche nei momenti peggiori. Siamo impegnati- conclude il Sindaco per far sì che questa nave che ha imbarcato acqua torni a navigare e siamo convinti che la scelta del commissariamento sia quella che può dare le migliori e più rapide risposte agli ospiti dell’azienda, alle loro famiglie e al personale”.

Più informazioni su

Commenti