Quantcast

Ville e depandance abusive: dopo anni via all’abbattimento

GROSSETO – È partito oggi l’abbattimento delle strutture, case e depandance, costruite abusivamente in via Scansanese, a Grosseto, e per cui è in corso da tempo un procedimento al tribunale di Grosseto. Proprio in seguito alla sentenza del tribunale il Comune di Grosseto ha dato il via oggi alle operazioni di abbattimento. La sentenza dispone, infatti, tra le altre cose, anche la demolizione e il ripristino dello stato dei luoghi interessati dalle opere realizzate abusivamente.

Villa abbattuta

«Alla decisione dei giudici e al provvedimento dell’Ufficio esecuzioni penali – afferma il Comune di Grosseto – sono poi seguite la delibera di giunta e l’ordinanza, che di fatto, dopo decenni, danno il via a un percorso di recupero di varie aree del territorio».

«Si è trattato di un iter molto complesso che ha coinvolto numerose istituzioni, con un lavoro di rete importante e significativo: un ringraziamento va alla Procura, alla Prefettura, alla Questura, alle Forze dell’ordine, alla Polizia municipale, Coeso, alla giunta e a tutti gli uffici comunali coinvolti nell’operazione» conclude il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna.

L’immobile è stato prima sgomberato e verrà poi demolito.

Commenti