Quantcast

Rifiuti, a Gavorrano la riorganizzazione del servizio: «Sistema misto, porta a porta e “cassonetti intelligenti”»

Obiettivo: aumentare la percentuale di rifiuto differenziato

GAVORRANO – “L’Amministrazione Comunale di Gavorrano sta procedendo alla riorganizzazione del sistema raccolta rifiuti: l’obiettivo da perseguire è sempre l’aumento della percentuale di rifiuto differenziato, le modalità però saranno innovative, e le tecnologie che verranno messe in campo consentiranno in futuro, l’adeguamento del metodo tariffario quando verrà introdotto il sistema di calcolo puntuale”, annuncia il sindaco Andrea Biondi.

“Il nostro Comune – commenta il vicesindaco Francesca Bargiacchi con delega all’Ambiente – è caratterizzato da un territorio esteso ed eterogeneo, così risulta difficile applicare un solo sistema di raccolta rifiuti, provando a controllarne anche i costi. Per questo, nelle frazioni di Bagno e Filare abbiamo cercato di mantenere il porta a porta ma introducendo il mastello RFID per i rifiuti indifferenziati, che consentirà l’associazione tra utenza e rifiuto, inoltre il multimateriale e il vetro dovranno essere conferiti insieme all’interno delle campane che verranno reintrodotte”.

Nel restante territorio, verranno inseriti i cassonetti ad accesso controllato e gli utenti saranno forniti di Sei Card con la quale potranno accedervi. Anche in questo caso il rifiuto indifferenziato sarà tracciato.

Nei prossimi giorni verranno recapitate le lettere esplicative dove i cittadini troveranno le indicazioni circa la distribuzione dei nuovi kit, curata dagli operatori di Sei Toscana.

Insieme alla modifica del metodo di raccolta dei rifiuti, nel prossimo Consiglio comunale in programma per il 30 aprile verrà portato in approvazione il progetto esecutivo del nuovo Centro di Raccolta comunale previsto nella zona artigianale delle Basse di Caldana, che sarà realizzato e gestito dal gestore unico 6Toscana.

“Tali passi saranno fondamentali per migliorare la raccolta differenziata nel nostro territorio, grazie al miglioramento dei servizi, soprattutto grazie alla presenza del centro di raccolta, finora solo dichiarato dalle precedenti amministrazioni comunali, e mai realizzato fino ad oggi”, conclude il sindaco Biondi ringraziando gli uffici comunali per il lavoro condotto, ed in particolare il vicesindaco Bargiacchi per aver operato direttamente nel coordinare il lavoro dell’Amministrazione comunale.

Commenti