Quantcast

I Musei massetani saranno gestiti dalla cooperativa Zoe

Si è conclusa la gara di concessione dei Musei comunali per i prossimi cinque anni

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – “Speriamo di poter programmare prima possibile la riapertura dei Musei per mostrare di nuovo il patrimonio culturale cittadino, ovviamente con l’aiuto dell’andamento della situazione Covid nella nostra Regione e nell’intero Paese, che speriamo presto non si tingano più di rosso e arancione”. Queste le parole dell’assessore alla Cultura del Comune di Massa Marittima Irene Marconi dopo il risultato della gara di concessione dei Musei comunali per i prossimi cinque anni.

Si è trattato di una procedura negoziata gestita per il Comune, in modalità telematica, dalla Centrale Unica di Committenza Cuc dell’Unione di Comuni Colline Metallifere.

La fase preliminare della manifestazione di interesse aveva visto l’adesione di cinque aziende candidate al ruolo, ma in fase di gara ha poi partecipato la sola cooperativa sociale Zoe di Farnese, il soggetto che sta attualmente gestendo i Musei in regime di affidamento del servizio.

La ditta ha quindi ottenuto l’affidamento provvisorio che potrà divenire definitivo, come previsto dalla normativa, solo una volta terminati con esito positivo tutti gli accertamenti sui requisiti di regolarità dell’azienda indicati dalla legge.

L’Amministrazione comunale è molto soddisfatta dell’offerta ricevuta che presenta un ribasso del 20% sulla base d’asta e un punteggio pari a 70,33 su 80 per quanto riguarda l’offerta tecnica valutata da una commissione di esperti del settore.

Più informazioni su

Commenti