Quantcast

Cuore e grinta, i ragazzi del Grosseto Handball corsari contro il Medicea

GROSSETO – A Prato un Grosseto Handball privo di due giocatori importanti mette in campo il cuore per replicare alle incursioni del Medicea, aggiudicandosi la quinta di andata con un combattuto 15-13 corsaro.

Privo di Del Giudice e Kellner, coach Chirone reinventa tutto sia in attacco che in difesa per contrastare le incursioni avversarie, con un modulo inedito per forza maggiore. Viene schierata la coppia Bacci, con Alessio a dare man forte al capitano Sclano, alternandosi con lui nel ruolo di terzino/centrale. Il Grosseto parte bene e il capitano si fa carico di trainare subito la squadra siglando la prima rete dell’incontro. Pochi minuti e il mister deve subito correre ai ripari. Lorenzo Bacci, il fratello maggiore, è fuori per un brutta botta al naso, passeranno circa dieci minuti prima del suo rientro in campo. Entra Grechi che lo sostituisce egregiamente, ristabilendo la parità e propiziando il vantaggio messo a segno da Peronaci. Difesa forte con Baccetti a supportare i compagni. E’ un continuo punto a punto fino al 7 pari del primo quarto di partita. Intanto Bacci L., rientrato da qualche minuto, sembra aver trovato la carica giusta ed è incontenibile con i suoi tiri, alla fine saranno 10 le reti messe a segno con una prestazione duttile e flessibile, sia in difesa che in attacco, servito anche a pivot.

Sclano, Grechi e Bacci Alessio, macinano gioco centralmente e propiziano ben dodici reti insieme. De Florio è molto mobile, pungola da sinistra la difesa dei locali e collabora fortemente con i compagni in attacco e difesa, realizzando anche tre reti. La fascia destra, anche se meno sfruttata in attacco, è ben presidiata da Nardini e Nunziatini, quest’ultimo appena ha l’occasione buona, infila il secondo portiere del Medicea, autore di numerose parate, e consente al Grosseto di interrompere una delicata fase di gioco della ripresa, dove i padroni di casa, ben sotto di 7 reti, si erano riportati minacciosi a meno due lunghezze. Una partita dura e senza cali di tensione che negli ultimi 8 minuti diventa incandescente. Il Medicea ci crede ma i maremmani non mollano e sono decisi a dare il tutto per tutto per portare a casa la vittoria. Negli ultimi frangenti è Lorenzo Bacci a salire ancora in cattedra e con le sue potenti, imprendibili e decisive conclusioni tiene vivo il gioco biancorosso e sigla 4 reti di fila fino alla vittoria finale, sebbene il Medicea abbia sprecato un’ultima palla per poter pareggiare.

E’ una vittoria che fa morale e consente al gruppo di prendere consapevolezza dei propri mezzi con un organico che, nonostante gli infortuni, non è secondo a nessuno in questo campionato. Determinazione e tenacia, unite alla sagacia tattica di coach Chirone e soprattutto grazie al sostegno degli uomini della panchina, con in primis il veterano Baricci ad incitare costantemente i compagni in campo, hanno consentito di portare a casa due preziosi punti con un risultato che va ben oltre la semplice vittoria. C’è da lavorare sicuramente per migliorare ancora, ma questo successo è un chiaro punto di partenza sul quale costruire i prossimi impegni.

Tabellino finale: Medicea-Grosseto 26-27 (13-15 p.t.)

MEDICEA: Verny (3), Innocenti (3), Bonacchi (1), Giglio (2), Semeraro (8), Caldarelli (3), giordano (2), Bongianni (2), Della Fonte (2), Iuspa, Moretti, Cennini, Lenzi. All. Morlacco.
SOLARI GROSSETO: Bacci Lorenzo (10), Sclano (5), Grechi (5), De Florio (3), Bacci Alessio (2), Peronaci (1), Nunziatini (1), Baccetti, Nardini, Raia, Carnesecchi, Ferraiuolo, Comanac, Baricci, Brizzi, Esposito. All. Chirone.

La classifica: Prato 8 punti, Grosseto 5, Spezia* 3, Medicea* 2, Carrara 0 (*= a una partita in meno).

Commenti