Quantcast

La corazzata Padova segue il copione, sconfitta con onore per il Grosseto Handball

GROSSETO – Sconfitta a testa alta per la Solari Grosseto Handball contro la corazzata Cellini Padova, che prevale 23-19 nella quarta giornata di ritorno del campionato nazionale di serie A2F.
Una partita che, considerata l’andata, si preannunciava in forte salita per le maremmane. Ebbene così non è stato. La Solari è scesa in campo con l’intento di riscattarsi e di dare filo da torcere alle avversarie, che veleggiano ai piani alti della classifica. In campo si è vista tanta determinazione, fluidità e coralità di gioco. Grosseto parte in attacco e forte di una gran difesa, che ha nel portiere Chiara Pepi il punto di maggior forza ed esperienza, costruisce subito il vantaggio iniziale. Si porta sul 3 a 1 ma il Cellini ricuce. Al nono minuto si infortuna Sara Seravalle, alla quale auguriamo un pronta guarigione, ma questo non scompone la formazione maremmana che si ricompatta e evita la fuga delle ospiti. È una partita punto a punto. Il Cellini non allunga e viene sempre ripreso.

Grosseto Handball vs Padova 2021

Il primo tempo si chiude 11-10 per le ospiti. Coach Chirone affida inizialmente il gioco alla giovane Goracci, che realizza subito una gra rete, per affidare poi le trame offensive a Benedetta Turchi, autrice di diverse reti. A sinistra spinge Hyka Kristela che assieme a Stella Maccari, in gran vena realizzativa ieri, sono una costante spina nel fianco della difesa ospite. Gran lavoro del pivot Lisa Fontani, che con due guizzi arpiona letteralmente al volo i passaggi di Turchi e Berti e mette a segno alcune delle reti più belle della partita. A destra la fa da padrona Perla De Paoli che non si fa intimorire da una super parata di Orru, portiere del Cellini, e realizza sui successivi contropiedi e anche dal centro in elevazione.

La Solari agguanta il sospirato pareggio, 17-17. La Berti, agile e veloce, mette in crisi la difesa avversaria e così parte una stretta marcatura ma il Grosseto spazia in lungo e largo con nuove soluzioni tattiche e riesce a tenere alta la tensione e vivo il match. Solo sul finale si concretizza la vittoria ospite, ma le ragazze di Chirone non hanno nulla da rimproverarsi. La strada è quella giusta e la crescita del gruppo, unita alla consapevolezza dei propri mezzi, ha fatto da traino al gioco e fa ben sperare per i prossimi impegni. Un plauso a Cristina Bucciantini, che ha sfoderato una grande prestazione tenendo unità la difesa e consentendo alla squadra di guadagnare sempre più fiducia. Il match si è concluso con la vittoria del Cellini Padova per 23 a 19, una squadra con diversi elementi che militano anche in A1F, anch’essa proiettata verso un futuro roseo.

Commenti